Fotografia: teenager in mostra

di Paola Lezzi

Recensioni
Fotografia: teenager in mostra

Martedì 6 ottobre, a Trento, si è inaugurata la mostra fotografica “II (in pause-in posa)” che ha come soggetti, fotografi e spettatori emozionati giovani liceali.
L’esposizione, ideata dai fotografi Piero Cavagna, Giovanni Cavulli e Romano Magrone, è stata realizzata in modo particolare: nella scorsa primavera, infatti, per una decina di giorni è stata messa a disposizione dei ragazzi del liceo Da Vinci una “photoboot”, una macchina per le fototessere con lo scopo di ritrarre i giovani come realmente sono, senza l’inibizione di un estraneo dietro l’obiettivo. Gli studenti sono stati lasciati soli con l’occhio della macchina fotografica, liberi di scegliere la postura e ora si possono ammirare in pose classiche da passaporto, da soli o in gruppi di quattro o cinque stretti, sorridenti o seriosi.
I fotografi sono intervenuti solo per catturare alcuni particolari: le scarpe, i tatuaggi, i ciondoli.
Magari, queste foto, in cui ogni ragazzo ha espresso la propria individualità, potranno servire in futuro per qualche analisi sociologica e, sicuramente, saranno un interessante oggetto della memoria, collage creato a molte mani dagli studenti e dai fotografi.

A metà ottobre, inoltre, sarà pubblicato un libro contenente tutte le foto che, grazie all’idea del preside del liceo Alberto Tomasi, i ragazzi potranno acquistare come un annuario scolastico e ognuno degli studenti ha già ricevuto un poster con le miniature degli scatti.
La mostra, allestita in piazza Battisti a Trento, è aperta a tutti per l’intero mese di ottobre.