Dr. Stone, rifare il mondo con un manga

di Maurizio Cacia

News - Recensioni
Dr. Stone, rifare il mondo con un manga

Ripopolare la terra, partendo da zero. Anno 5738: da migliaia di anni l’intera umanità si ritrova trasformata in pietra a causa di una misteriosa catastrofe.
Dr. Stone è un manga Shonen post apocalittico dove a farla da padrone è la scienza. La voglia dei protagonisti di salvare il genere umano non può che passare dalla conoscenza.

La cultura scientifica è uno dei perni centrali del manga di Riichiro Inagaki e disegnato da Boichi (edito in Italia da Star Comics) ma a camminare accanto alla necessità della conoscenza c’è anche il bisogno della sopravvivenza e della forza per poter salvarsi in un mondo dove non ci sono più regole, nessuna difesa e dove è tutto da rifare. Ma – rifarlo come? – si chiedono Senku e i suoi amici, e su questa scelta si apre la sfida: cercare di salvare tutti, o scegliere di salvare solo alcune persone e far sì che il mondo sia differente, senza proprietà privata, con uguaglianza oppure non ergersi a divinità che ha il potere di scegliere sulle altre vite.

 
Il gioco che si crea è di strategia, di forza e legato alla cultura scientifica molto presente durante tutto il manga.
Quest’opera ha contenuti differenti rispetto a molti Shonen dove le battaglie, i pugni e i calci sono al centro del movimento. Qui c’è il giallo, la scelta politica e scientifica di come risolvere le difficoltà in cui i protagonisti si trovano. I nostri giovanissimi protagonisti saranno capaci di capire come mai tutta l’umanità si è pietrificata e come salvarla?
C’è comunque un amore che accompagna la storia, un amore che crea delle difficoltà anche nella strategia per poter salvare il mondo.

Se ti interessa Acquistalo qui