Fuoricinema 2017: incontri e film fino a notte fonda

di Giulia Broglia

Recensioni
Fuoricinema 2017: incontri e film fino a notte fonda

Dopo la prima edizione, che è riuscita a coinvolgere più di 25mila persone in tre giorni, con ospiti come Aldo Giovanni e Giacomo, Paola Cortellesi, Verdone, Ligabue, Bisio e Abatantuono, Accorsi, Muccino, Pif, il Terzo Segreto di Satira e molti altri ancora, Fuoricinema torna a settembre 2017.

Dal 14 al 17, infatti, si terrà nuovamente la maratona di incontri organizzata e prodotta da Anteo spazioCinema, Artistinsieme e Corriere della Sera, una non stop di artisti che si racconteranno al pubblico, dalla mattina fino a sera, per lasciare spazio poi alla proiezione di film fino a notte fonda. Un palco e uno schermo, un’arena con più di 1.500 posti a sedere, con intorno un piccolo villaggio con street food, market place, un mostra fotografica e altro ancora.

 

La direzione artistica dell’evento, già composta da Gino &Michele, Lionello Cerri, Cristiana Capotondi e Cristiana Mainardi, cresce con l’aggiunta preziosa del regista Gabriele Salvatores

Come l’anno scorso Fuoricinema ha anche un’anima benefica. Tutti il ricavato del market place e dell’asta, infatti, verrà devoluto in beneficienza all’associazione Art4sport di Bebe Vio, presente lei stessa alla manifestazione.

Fuoricinema ha quest’anno come tema la realtà, perché, come spiegano le ideatrici, è un sogno diventato reale.