Future Film Festival

di Paola Lezzi

Recensioni
Future Film Festival

L’undicesima edizione del Future Film Festival invaderà la città di Bologna dal 27 gennaio al 1 febbraio 2009 con tre nuove sedi dislocate nel centro storico. Le proiezioni dei film, gli incontri con gli autori e gli eventi speciali si terranno al Cinema Odeon, all’ Europa Cinema e al Cinema Lumière, mentre la sede del “Future Village”, che ospiterà conferenze stampa, workshop, aperitivi e relax sarà a Palazzo Re Enzo.
Ricchissima la programmazione di film in anteprima: dal Giappone agli Stati Uniti, dalla Cina alla Francia, dalla Spagna all’Argentina, le 26 migliori produzioni in animazione e live.

Si comincia il 27 di gennaio con l’anteprima de “Il curioso caso di Benjamin Button”, l’ultimo film di David Fincher con protagonisti Brad Pitt e Cate Blanchett e una dose massiccia di effetti speciali tecnici e tradizionali.
Si passa, poi, alla presentazione del terzo capitolo della lotta tra vampiri e licantropi, Underworld, pellicola di genere intrisa di computer grafica e mostri in silicone.
Un’altra chicca è la presentazione del corto creato dalla Aardman Animations, “Wallace and Gromit: a matter of loaf and death” nel quale tornano i divertenti e adorabili protagonisti in plastilina.

La giornata di sabato 31 gennaio sarà interamente dedicata al cinema 3D. Professionisti del settore, addetti ai lavori e appassionati avranno a disposizione workshop speciali e interventi formativi. A cominciare dalla presenza della Dreamworks con un contributo appositamente realizzato da Katzenberg. Per l’occasione saranno proiettati 30 minuti di “Mostri contro Alieni”, ultima scommessa della casa di produzione che rincorre la Pixar, da gustarsi rigorosamente con l’ausilio degli specifici occhiali bicolore.
La kermesse quest’anno aggiunge al programma anche qualche “follia”… di mezzanotte. Sarà col buio, infatti, che si potranno vedere film fuori concorso, estremi, sconfinanti nell’horror o nel demenziale, certamente unici, ognuno nel suo genere.

Tutto il programma su: www.futurefilmfestival.org