Grindhouse Planet Terror

di Vera Trama

Recensioni
Grindhouse – Planet Terror

:10 Popcorn:

1. Il finto trailer di Machete, montato prima dell’inizio del film, è esilarante

2. La ricostruzione filologica dell’iconografia Sexplotaition Anni ’70 è maniacale sin nei minimi dettagli

3. La sceneggiatura è solida e i dialoghi sono ricchi di battute surreali e divertenti

4. Rose McGowan regge il ruolo dell’eroica go-go dancer con abilità e autoironia

5. Tutto il cast interpreta il proprio personaggio in modo visionario e caricaturale, in perfetta coerenza con il taglio della pellicola

6. Il sangue scorre a fiumi e le frattaglie schizzano dappertutto come pop corn (messaggio riservato agli appassionati)

7. Le citazioni, i tributi e i riferimenti ai grandi classici zombie movies del passato non si contano

8. Così come in Death Proof, il montaggio sporco e segnato da fotogrammi e scene mancanti aggiunge un elemento di interesse e di curiosità in più

9. I fans di Fergie dei Black Eyed Peas rimarranno positivamente sorpresi di fronte alle sue… doti artistiche

10. Per una volta, Bruce Willis non recita la parte del superfigo tutto muscoli

:10 Uova Marce:

1. C’è soltanto il finto trailer di Machete: che fine hanno fatto quelli di ThanksgivingDon’t e Werewolf Women Of The SS, visto che non erano stati inseriti neppure in Death Proof?

2. Trattandosi di una ricostruzione filologica dell’iconografia Sexplotaition Anni ’70 le concessioni alla sperimentazione dei precedenti film di Rodriguez sono ridotte all’osso

3. Il soggetto è piuttosto striminzito e l’intreccio consiste in una carneficina ininterrotta e poco altro

4. Le relazioni tra i personaggi, che sulla carta sembrerebbero interessanti, sono soltanto abbozzate

5. Autocompiacimento e autoreferenzialità prendono spesso il sopravvento su tutto il resto

6. Il sangue scorre a fiumi e le frattaglie schizzano dappertutto come pop corn (messaggio riservato ai non appassionati)

7. Chi non possiede un’adeguata cultura in fatto di zombie movies non ha modo di cogliere nessuno dei riferimenti ai classici del passato

8. Il finale buonista e bucolico stride parecchio con lo spirito del resto della pellicola: non aggiungendo niente alla storia, sembra semplicemente un innesto posticcio

9. I fans di Fergie dei Black Eyed Peas non rimarranno granché positivamente sorpresi nel vederla sbranata viva in mezzo alla strada dopo 5 minuti di comparsa

10. Bruce Willis ha sempre l’espressione del superfigo tutto muscoli anche quando la parte non glielo richiede