Un sacco di pensieri

di M.

Giù la Maschera - Storie di Smemo
Un sacco di pensieri

Credo che ognuno di noi abbia un segreto che custodisce gelosamente nel proprio cuore.
C’è chi ha tanti segreti, chi di meno e chi pensa di non averceli.
Io ne ho uno, un segreto che vorrei non avere e su cui rifletto quando sono sola tra le quattro mura di casa mia.
Sono sieropositiva.

Cosa significa questo? Tutto e nulla.

Non mi preoccupo se devo riempirmi di pastiglie, o fare esami su esami per accertarmi che sia tutto a posto. Nemmeno fare 50 km per andare in ospedale.
Mi preoccupa il fatto che non so come dirlo alle persone che mi circondano. Come lo dico a mia sorella? Alla mia migliore amica?

Una sera mi sono trovata a parlare con mia mamma, le ho raccontato che io dei ragazzi non mi fido. La cosa che mi viene più facile è respingerli, senza neanche provarci. Lei mi ha semplicemente guardato e mi ha chiesto se non fosse per il fatto della mia sieropositività.
Ho negato, ovviamente. Ma una volta tornata in camera mia sono scoppiata a piangere.
Ha ragione e lo so purtroppo.

Come si fa a dire al proprio ragazzo che hai l’HIV quando non riesci nemmeno a dirlo a tua sorella? Dove si trova il coraggio?
Se una persona ci vuole bene veramente, in teoria rimarrà accanto a noi sia nel bene che nel male, sempre. Sono persone vere che accettano le nostre diversità e le nostre peculiarità.
Ma non è così scontato.
Nei momenti più felici è facile, anzi facilissimo, stare accanto ad una persona, ma è nei momenti più bui che si capisce il vero valore delle persone.
Questo non vale soltanto per persone come me. Vale per tutti.
Sta a noi capire di chi possiamo fidarci e di chi no. A chi possiamo rivelare i nostri segreti e a chi no.
Ogni tanto mi chiedo: perché tra tutte le persone proprio io devo portare sulle spalle il peso di questo segreto? Sfortuna? Disgrazia?
In ogni caso potrei pormi anche la domanda contraria: Perché non a me? Sono migliore di altre persone da non poter avere questo segreto? La risposta è no.
In un certo senso mi sento (potrà sembrare strano) fortunata!
Ci sono persone che questo segreto non sanno di avercelo e tante che lo sanno, ma non sentono il dovere di trovare un rimedio. E ancora, altre che purtroppo non possono trovarlo, il rimedio.
Io invece posso curarmi, posso vivere una vita lunga e sana.
L’unica cosa che devo imparare è selezionare le persone, scegliere chi mi fa stare bene e chi posso far stare bene. Tutto dipende da me e dalle mie scelte.

Giù la maschera è una raccolta di storie, pensieri e testimonianze. Se anche tu hai un problema con una malattia cronica e non sai a chi rivolgerti, puoi trovare un primo aiuto qui: Giù la maschera è pubblicato con la collaborazione di un team di psicologi professionisti con anni di esperienza. Puoi scrivere una mail a questo indirizzo, sarai ricontattato.