Racconti di Smemoranda 1987


  • Nomadismo rock

    di Enzo Gentile

    “Scarpe rotte, eppur bisogna andare…”. Non è che, così come fanno gli alpini, a noi rockisti d’annata, sia venuta la nostalgia dei bei tempi, ma è che in quella canzone […]

    Leggi +
  • La ventura di un bicchiere napoletano

    di Ivan Della Mea

    Lui si svegliò – lui, non il bicchiere – all’alba. Un braccio lungo, secco e venoso afferrò il bicchiere, versò – fate voi, non acqua – e bevve. Ripose il […]

    Leggi +
  • Dea

    di Michele Serra

    Una dea. Di nome e di fatto. Francese, che già a dirlo il cuore palpita con tutt’altra cadenza, come se l’accento sullâultima sillaba spostasse il baricentro sentimentale verso l’inevitabile conclusione […]

    Leggi +
  • La prima volta

    di Natalia Aspesi

    Un tempo la prima volta non era mai un’avventura ma quasi sempre un sublime sacrificio, un’immolazione, un’offerta votiva. C’era poco da divertirsi, per tutti e due, perché l’evento avveniva dopo […]

    Leggi +
  • L’orrido di Bellano

    di Paolo Calvani

    Sette punto trenta. Sabato mattina. I numerini della sveglia creano un alone azzurro nel buio. Una voce dal forte accento sudamericano esce da quella che, nonostante tutto, è ancora la […]

    Leggi +
  • Si fa presto a dire avventura

    di Paolo Guzzanti

    L’avventura? Si fa presto a dire avventura. Anzi, gli inviati speciali, questa razza di fanfaroni, fanno prestissimo: quella volta che stavano per fucilarmi, quella volta che restammo nella foresta assediati […]

    Leggi +
  • L’ABC dell’avventura

    di Squillante

    Avvoltoio: uccello avvolgibile. Accetta: scure remissiva e disponibile. Aerostato: lo Stato quando va nel pallone. Bivacco: assembramento notturno di bovini. Baal: dio pagano protettore dei testicoli. Boa: serpente in vacanza […]

    Leggi +
  • L’amore è un ago sottile

    di Alessandro De Micheli Stradivari

    L’amore?!! Sì, ma quale amore? Ma insomma “l’amour medicin”, quello che guarisce più mali per la sua rara eccellenza di quello che ne comporti la conoscenza, come mi citava un’amica […]

    Leggi +
  • Levando in alto il libretto rosa

    di Antonio Faeti

    C’è un genere letterario che può essere definito antagonistico, oppositivo, perturbante, irriducibile. È il Rosa, naturalmente (d’ora in poi scritto con la maiuscola). Il Rosa non si lascia catturare; anche […]

    Leggi +
  • Adeschescion

    di Enzo Braschi

    Tranquilli, tranquilli, son sempre io; è che cuccare sta diventando troppo un casino. D’estate, per esempio, cuccare, fare adeschescion di sfitinzie una volta era roba troppo da ridere, oggi, invece… […]

    Leggi +
  • Nove anni e mezzo vissuti pericolosamente

    di Smemoranda

    Smemoranda 1987. Dalla prima volta fa 9 e 1/2. Nove anni e mezzo sono più che una “storia”, sono un amore. Scomodo, forse, ma sincero e alla pari: di quelli […]

    Leggi +
  • Pigmei di fronte a uomini giganti

    di Maurizio Porro

    L’avventura più bella che può capitare al cinema o a teatro è quella di essere spettatori. Truffaut, con il copyright della sua intelligente tenerezza, diceva che ,un “film è come […]

    Leggi +
  • Il grigio di una realtà grigia

    di Umberto Gay

    D’inverno era peggio. L’odore della camera di sicurezza si sentiva a metri di distanza. Stavano lì stipati, a volte sdraiati a terra e il freddo non permetteva di aprire le […]

    Leggi +
  • Ho scalato le Generali

    di Daniela Hamaui

    Ho letto l’Alberoni. Un tempo aveva il riporto, l’Alberoni, ora è calvo come una patata: ma a me, devo dire, mi fa ballare le ginge, che sono poi le ginocchia, […]

    Leggi +
  • Il Piccolo Uomo delle Grandi Pianure

    di Gino&Michele

    Certo che puoi incontrarlo, il Piccolo Uomo delle Grandi Pianure. Magari al rifornimento Agip dopo il bivio del Brennero. Pare che aspetti solo te, vestito con le sue pelli dâorso […]

    Leggi +
  • Il posto delle fragole

    di Maurizio Chierici

    Quando arrivo a Saida, l’antica Bidone, non riesco a capire dove sono. La città sembra arata e subito asfaltata con strade e prospettive diverse, come se il gioco fosse il […]

    Leggi +
  • Attore in avventura

    di Mariangela Melato

    Sì, lo so, dicono che la vita dell’attore è tutta un’avventura. Eppure io posso testimoniare – e dico la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità – che la […]

    Leggi +
  • L’avventura ferroviaria

    di Carlo Castellaneta

    La donna era seduta di fronte a lui, le gambe accavallate, un cappellino con la veletta, un lungo bocchino dal quale aspirava golosamente il fumo della sigaretta. Era salita da […]

    Leggi +
  • Le fortezze dell’arroganza

    di Gabriele Salvatores

    Avventura… Avevo una barca a vela che si chiamava “Avventura”. Parola ambigua, dai molti significati. La prima cosa che mi viene in mente quando sento la parola avventura è il […]

    Leggi +
  • Giamaica

    di Stefano Benni

    Calde le due nella piazza deserta due cani spelati e cinque bei giovani scocomerati mettiamo insieme cinquanta milioni di cento lire addio pere addio dobbiamo partire please un biglietto tariffa […]

    Leggi +