Ivan, poesia d’assalto a Milano

di La Redazione

Storie di Smemo
Ivan, poesia d’assalto a Milano

…la poesia di strada nasce gettando parole tra le vie, pugni di semi nel vento, è sensazione precipitata in sassi d’assalto tra lo snocciolarsi scomposto di questa città. Versi come pioggia tra le genti, inzuppate fin’oltre l’orlo dell’attenzione, senza corte di dotti ne corona, perché d’ovunque e da sempre, una pagina bianca è una poesia nascosta…
(ivan, Manifesto per l’assalto poetico e per la poesia di strada, Milano, 2003)

La galleria Asso di Quadri di Milano, via dell’Orso 2, ospita da oggi la personale del poeta-artista ivan, “Poesia d’assalto, atti d’amore e d’odio”, fino al 16 maggio 2014.
Opere totalmente inedite, per ripercorrere i passi poetici ed artistici di ivan, gli stessi passi che lo hanno spesso diviso tra “amore e odio” per la sua città, sulla quale lui ha sempre lavorato.

La mostra si articola in tre sezioni, la prima dedicata al ciclo pittorico, dove la tela e la grafica dell’artista sono protagoniste, la seconda riguarda il ciclo delle vernici, interventi pittorici su fotografia dove sono immortalati i principali interventi pubblici dell’artista, e la terza dedicata al lavoro che lo ha portato in giro per il mondo: “pagina bianca” dove verranno presentati in forma inedita, stralci ricostruiti del lavoro creato nelle più importanti piazze italiane e non solo.