Jurassic World Evolution 2: bello, curare i T-Rex

di Redazione Smemoranda

Recensioni

Ci sono tante cose che possiamo dire su Hollywood, anche tante cose negative, ma non c’è dubbio che quando si tratta di creare miti, gli americani siano piuttosto bravi. E chi ha visto il primo Jurassic Park a metà anni Novanta non può che essere d’accordo. Peccato che del mito di Jurassic Park, come spesso capita, nel mondo dei videogame non sia rimasto molto. Cioè, il materiale di base c’era, ma i videogame di Jurassic Park sono sempre stati bruttini, o nei migliori casi almeno un po’ strani, proprio a voler guardare il lato più positivo. Tipo il mitico Warpath: Jurassic Park, un gioco ormai di vent’anni fa che era in pratica un picchiaduro in cui facevi scontrare i dinosauri uno contro l’altro. Non riuscitissimo, eh… però vuoi mettere fare triceratopo contro tirannosauro? Se eri un bambino, eri felice.

Finalmente un vero gioco di dinosauri

L’ultimo gioco di Jurassic Park ad arrivare sulle nostre console invece è un gran gioco, e già questa è una notizia. Non è tecnicamente Jurassic Park, ma Jurassic World, perché insomma lo sappiamo che la saga è andata avanti. Jurassic World Evolution 2, è questo il titolo di questo gioco che è l’idea perfetta per un gioco su Jurassic Park, perché ti fa fare la cosa fondamentale di Jurassic Park, e cioè gestire i dinosauri e il parco. Considerando anche il fatto che il gioco è ambientato dopo il primo film di Jurassic World, oltre che dopo il primo gioco di Jurassic World, quindi siccome i dinosauri sono in giro per tutta l’America – scusate lo spoiler – dovrete in alcuni casi anche catturarli e ricondurli nelle loro gabbie.

Assomiglia ovviamente ai classici del genere, tipo Theme Park, che ti faceva gestire un parco divertimenti, o Zoo Tycoon, che ti faceva gestire gli zoo. Anzi, potremmo dire che mette insieme le due cose, perché ovviamente una delle cose principali da fare è curare gli animali, farli stare bene e farli stare bene insieme. Un po’ anche Tamagotchi, se volete. Ok, non proprio uguale.

La teoria del caos

La modalità più bella è comunque quella che si chiama Chaos Theory, e che vi permette di entrare in uno dei film e di cercare di risolvere i problemi di quel film. Quindi, ad esempio, aiutare il simpatico John Hammond a mettere in piedi l’originale Jurassic Park, eccetera eccetera. Questa è davvero il massimo per qualsiasi fan di Jurassic Park, per qualsiasi bambino che negli anni Novanta dormiva sotto le coperte con stampati sopra i dinosauri. O anche nel 2021.