Kirby è sempre il più kawaii di casa Nintendo

di Redazione Smemoranda

Recensioni

I giapponesi hanno una parola che si usa per indicare tutta la roba carina, coccolosa, tonda e pucciosa che esiste al mondo: kawaii.

Ecco, Kirby è praticamente la personificazione in carne e pixel di quell’idea. È il personaggio più carino di tutto il mondo Nintendo, che di personaggi carini ne ha a carriolate. Ma Kirby è più carino di Mario, Link, Yoshi – e pure di Pikachu, dobbiamo ammettere che si tratta di verità, anche se di verità scomoda che potrebbe fare arrabbiare qualcuno.

Però è vero. Kirby è il più carino di tutti: è praticamente una palla rosa con i piedi, due escrescenze di braccia e gli immancabili, scintillanti occhioni manga. E ovviamente non parla, ma fa un sacco di versi carini. Che oltre a essere kawaii, è anche il modo che Nintendo usa per risparmiare sui doppiaggi dei suoi videogame. Almeno crediamo.

Comunque, è appena uscito un nuovo episodio di Kirby: si intitola Kirby e la terra perduta, e così a vederlo da lontano sembra esattamente il gioco di cui abbiamo bisogno nel 2022. Un gioco tenero, che ci porta in un altro mondo, molto più carino e rilassante di quello in cui viviamo. Un mondo pieno di sorprese, in cui bisogna sì superare degli ostacoli, ma in fondo non sono così difficili. Un mondo, soprattutto, che fa sorridere molte volte durante il gioco. Di questi tempi, è già moltissimo.