La notte c’è perché le stelle possano essere viste

di Gino e Michele

Storie di Smemo
La notte c’è perché le stelle possano essere viste

In una notte di luna nuova un giovane asino volle avventurarsi tra gli stazzi. Uscì dal recinto e s’incamminò per le terre intorno. Il cielo era buio e la notte scura. L’asino cadde in un pozzo.

 

CONTINUA QUI SOTTO!