La notte rosa è anche noir

di La Redazione

Attualità

“La notte rosa” di Rimini è la protagonista del terzo romanzo della saga scritta da Gino Vignali ed edita da Solferino (qui l’intervista all’autore). Cioè, in realtà la protagonista è sempre lei, la bella ricca e affascinante investigatrice Costanza Confalonieri Bonnet, che ben presto uscirà dalle pagine dei romanzi per diventare l’eroina di una serie tv. 

Questa volta Costanza sarà alle prese con sei feriti in una rissa, quattro ubriachi ripescati in mare, tre scomparsi: un grande successo per la polizia di Rimini dato che la Notte Rosa, il Capodanno estivo della Riviera che richiama in città migliaia di persone, nella prima sera poteva fare molti più danni. Ma il sollievo di Costanza Confalonieri Bonnet e della sua squadra dura poche ore, il tempo di registrare un’altra scomparsa: quella della madrina della serata di chiusura, Giulia Ginevra Mancini, la fashion blogger più famosa d’Italia, fidanzata del campione di moto Gp Malcolm «the Eagle» Piccinelli, gloria locale oltre che nazionale. Come se non bastasse, poco fuori città vengono ritrovati un’auto crivellata di colpi di kalashnikov e tre cadaveri. Nonostante il flirt con il fascinoso capitano Valentino Costanza (approfittando dell’assenza del sindaco impegnato in un viaggio in Cina), i pensieri del vice questore Confalonieri Bonnet sono insolitamente cupi, mentre l’indagine assume tinte fosche e i rapitori cominciano a mandare a casa Giulia Ginevra… un pezzo dopo l’altro.

____________

GINO VIGNALI è nato a Milano. Con l’amico Michele Mozzati forma la celebre coppia Gino&Michele: tra le tante attività, hanno partecipato alla nascita del cabaret Zelig e sono gli editori dell’agenda Smemoranda. Dopo i vari libri scritti con Michele, Gino ha esordito come giallista con Solferino, con La chiave di tutto (2018), a cui è seguito Ci vuole orecchio (2019): i primi due romanzi di una tetralogia riminese ambientata nelle quattro stagioni.