L’anno del baffo

di Redazione Smemoranda

Storie di Smemo
L’anno del baffo

Comunque a dispetto delle mie considerazioni, bilanci annuali e oroscopi cinesi sono stati all’ordine del giorno in queste settimane.
Gli esperti del cosmo si sono impegnati dodici lunghi mesi per arrivare a formulare una conclusione unanime.
Questo sarà l’anno del… BAFFO!

Il Baffo da sempre simbolo di virtù ed intelligenza vedrà il suo massimo splendore nei prossimi dodici mesi.
Ha alternato nella sua lunga storia periodi di grande considerazione e momenti bui.
Ha accompagnato il regno pacifico dello Zar Nicola II in Russia, ma anche quelli sanguinari di Adolf Hitler e Saddam Hussein.
Ha dominato i più importanti palchi della musica rock mondiale sulle facce di Freddie Mercury, di Frank Zappa e di Lemmy dei Motorhead, ma anche condiviso ore ed ore di “soporifere” televendite di Roberto Da Crema.
Ha ispirato il logo di uno dei più grandi marchi d’abbigliamento sportivo, ma ha anche rappresentato nei film e nei fumetti un’indicazione stenografica di scelleratezza.

Il baffo (o baffi per chi trova l’espressione più corretta) dopo aver vissuto un’altalena di emozioni è destinato finalmente a vivere 12 mesi di vera luce.
Un’occasione da cogliere al volo per rivedere la mia immagine e dare un taglio netto al mio look passato.
Per un 2013 da protagonisti!

Buon baffo… scusate ANNO, a tutti voi!