Lanterna Verde

di Michele R. Serra

Recensioni
Lanterna Verde

Gli alieni esistono, ma per fortuna sono per la maggior parte benigni. Un’antica razza aliena ha addirittura messo insieme una specie di polizia spaziale, un corpo speciale che ha il compito di preservare la pace e nel cosmo, e raddrizzare i torti se necessario.

Tutte queste cose sono spiegate nei primi dieci minuti di Lanterna verde, una pellicola di supereroi “alla vecchia maniera”: sapete, di quelle che all’inizio ti raccontano un po’ di cose, giusto per darti una specie di mappa che ti permetta di orientarti durante il film. Anche perché, passati i sopra citati primi dieci minuti, ci sarà poco tempo per le spiegazioni.

Hal Jordan è l’umano prescelto per diventare uno dei superprotettori dell’Universo, per diventare la Lanterna Verde responsabile della protezione della Terra. E il pericolo non tarderà a presentarsi davanti a lui.

Il centro di Lanterna Verde è – indovinate un po’ – l’eterna lotta del bene contro il male… che in questo caso diventa La Volontà contro la Paura, ma è sempre la stessa vecchia storia.

Lanterna Verde è un classico personaggio della DC Comics, casa editrice storica rivale della Marvel che sembra fare un po’ fatica a trasportare tutto il suo universo di eroi e cattivi al cinema: a parte Batman, le incarnazioni degli eroi DC sullo schermo non sono state granché… Bè, Lanterna Verde è un personaggio molto diverso da Batman: le sue avventure si svolgono su scala cosmica, mica all’interno dei ristretti confini di una città tipo Gotham City. Eppure un qualsiasi Batman è molto, molto più emozionante di questo Lanterna Verde girato da Martin Campbell, il regista che ci ha regalato un paio di 007 piuttosto riusciti come Goldeneye e Casino Royale. Forse perché dietro gli effetti speciali non c’è quasi nulla: la storia è raffazzonata, la sceneggiatura debole, se non involontariamente comica, e non c’è nessuna traccia di tensione. Niente che ti trattenga dal girare da un’altra parte lo sguardo, a parte il peso degli occhialini 3D.

Quando funzionano, le storie dei supereroi? Quando, come personaggi, hanno qualcosa di più da darti, rispetto al solo fatto di essere super. Lanterna Verde ha un potere molto divertente da vedere, e niente altro: per farci godere due ore di cinema ci vuole di più.