Consigli per chi sta a casa 1: Locke & Key

di Michele R. Serra

News - Recensioni
Consigli per chi sta a casa – 1: Locke & Key

In una fetta importante del nord Italia, le scuole sono chiuse. Quindi, capita che da un giorno all’altro abbiamo un po’ di tempo libero. E premesso che uscire con gli amici è ancora possibile, ecco qualche consiglio per chi decide di godersi divano e schermo.

1- Locke & Key (Netflix)

Locke & key è la nuova serie horror/soprannaturale ispirata all’omonimo fumetto dello scrittore Joe Hill (altrimenti detto il figlio di Stephen King, che si è cambiato il cognome perché se no, poverino, tutti dicevano sempre e solo che era il figlio di Stephen King. Ma noi glielo diciamo comunque lo stesso). Locke & Key ha debuttato su Netflix un paio di settimane fa, con una prima stagione composta da 10 episodi: la storia di una famiglia che si trova a vivere in una casa incantata – stregata, se preferite – dotata di una serie di chiavi magiche che fanno cose, appunto, magiche. Non sveliamo altro riguardo alla trama, ma ricordiamo che questa serie è nell’aria (cioè, in preproduzione) da almeno dieci anni.

Il fumetto da cui è tratto Locke & Key è vecchio di 10 anni

Il fumetto scritto da Joe Hill e disegnato da Gabriel Rodriguez ha debuttato in america nel 2008 (quindi 12 anni fa) e almeno dal 2010 si parla di adattamenti televisivi: prima era la Fox, poi Hulu (che è un altro servizio di streaming americano), e poi a un certo punto hanno detto addirittura che c’erano le trattative per farne una trilogia al cinema. Siccome però sappiamo che a Hollywood le sparano grosse d’abitudine, tendiamo a non eccitarci troppo e ad aspettare di poter toccare con mano i prodotti. Quindi, ora che Locke & Key è una vera serie, con un budget importante e sceneggiatori e attori presi da altre serie di successo, possiamo dire che sia un prodotto sicuramente riuscito.

La Key House di Locke & Key

Seconda serie di Locke & Key? La aspettiamo!

Eh sì, senza dubbio Locke & Key è un prodotto-passatempo perfetto. Forse non ha la forza della televisione di altissima qualità (esiste?), però funziona, e questo non è poco. Sembra un po’ un mix di altri telefilm di successo che si sono visti su Netflix, come Hill House, Lemony Snicket e Stranger Things. E anche se non ha la forza per diventare un fenomeno globale come quest’ultima, potrebbe andare lontano nonostante la scrittura non eccezionale. Lontano, poi… Almeno arrivare alla seconda serie, che sicuramente non avrà problemi a uscire, visto che di materiale la serie a fumetti ne offre ancora tanto.