Management del Dolore Post-Operatorio

di L'Alligatore

Recensioni
Management del Dolore Post-Operatorio

Nuovo disco per il combo abruzzese Romagnoli/Di Nardo, affiancato in studio (e poi sui palchi) per questo album da IMURI, terzetto composto da Lorenzo Castagna (chitarra), Antonio Atella (basso), Valerio Pompei (batteria) a formare una vera e propria band pop-rock delle indie italiche.

Dieci pezzi apparentemente semplici e lineari, ma che ascolto dopo ascolto si rivelano veramente affilati e per nulla semplici e/o banali. Prendi per esempio la title-track, pezzo scatenato/scatenante che riassume con un testo ben calibrato questi nostri pessimi anni, prendi “Il mio corpo”, dal bel ritmo pop-rock che trascina e un’ironia di fondo divertente, prendi “Una canzone d’odio”, cavalcata lisergica altrettanto ironica e con il giusto ritmo. Ma avrei potuto citare anche “Esagerare sempre”, edonista e sfrontata nel cantato con una gran vibra data dalla chitarra, o “Marco il pazzo”, pezzo sofferto e biografico, su gioia, pazzia e rivoluzione, o “Ci vuole stile”, brano finale che riflette in modo divertente sullo scrivere canzoni, non certo per diventare famosi … ma per mantenere un certo stile.

“Un incubo stupendo”, sostenuto dalle migliori realtà underground a partire da La Tempesta Dischi, che lo ha prodotto e insieme a Garricha Dischi ne cura le edizioni, è un album surreale e metafisico come la copertina. Un tuffo beffardo nello spazio sfinito degli anni zero, dove i MaDe DoPo si trovano a loro agio, tra musica pop-rock elettronica e testi ispirati.