Maxime Mbandà

di La Redazione

Extra Smemo
Maxime Mbandà

«La cosa che mi diverte di più del rugby? Rubare il pallone agli avversari. Quando vedo un giocatore a terra, il mio istinto è infilare le braccia tra lui e il sostegno, aggrapparmi alla palla, chiudere gli occhi e tirare con tutta la forza che ho. Se l’arbitro fischia un calcio di punizione per “tenuto”, oppure il pallone schizza dalla mia parte, è proprio una bella soddisfazione. Ci vuole occhio, tempismo, intuizione: è la cosa che mi piace di più del mio ruolo».