Guadalupe dei Mòn: disco dell’anno?

di L'Alligatore

News - Recensioni
Guadalupe dei Mòn: disco dell’anno?

È da poco iniziato il 2019 e sembra già spuntare il disco dell’anno nella scena dell’indie italico. Si tratta del secondo disco dei Mòn, giovane band romana di talento. S’intitola Guadalupe.

Guadalupe è un disco di elettronica naturale con dieci pezzi, tutti e dieci potenziali singoli. Dopo l’acclamato esordio di manco due anni fa Zama, un sacco di chilometri macinati per fare concerti, i Mòn hanno pensato bene fosse venuto il momento di sfornare il secondo album, questo Guadalupe.

Da “Mants” (mantide), leggero, ritmico, rilassato/rilassante inizio del cd con un’emozione quasi campestre, a “June”, pop spensierato e senza tempo, si respira un’aria nuova, di ecologia per il corpo e la mente. Non a caso molti titoli richiamano animali o elementi naturali, e, come mi hanno detto loro stessi in un’intervista, in Guadalupe “ci sono molti riferimenti all’orto o al giardino, visto come punto di partenza o di arrivo di un viaggio …” Un viaggio interiore, ma anche fisico. Lo potete capire bene anche guardando il bel videoclip del primo singolo “IX”, girato da Marco Brancato, il sesto Mòn, che cura da sempre il lato grafico e/o video del gruppo.

Ascoltando i Mòn si ha quasi l’impressione di essere in nordeuropea, musicalmente parlando vicini a gruppi come i quasi omonimi Mùm, anche se per certi aspetti possono ricordare gli italici … A Toys Orchestra.
Usciti con l’indipendente Urtovox, registrati/mixati da Giacomo Fiorenza, masterizzati da Andrea Suriani presso il mitico Alpha dept studio di Bologna, i Mòn sono la nuova cosa interessante dell’indie italico. Segnatevi il loro nome sulla Smemoranda e ovviamente le date dell’imminente tour.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Siamo lieti di annunciare le prime date del #Guadalupetour 🐉 ••• Our Italian Guadalupe Tour 2019 is finally happening! Here the first dates!

Un post condiviso da Mòn (@monbandofficial) in data: