Naomi Berrill From the Ground

di L'Alligatore

Recensioni
Naomi Berrill – From the Ground

Irlanda e Scozia, citazioni rock e citazioni pop, il folk più autentico e la musica classica, questa ragazza con il violoncello nata a Galway, Repubblica d’Irlanda, ma cittadina del mondo, è riuscita a combinare tutte queste musicalità e molte altre ancora. Ne è uscito un disco con tredici classici arrangiati da lei stessa, più un inedito scritto da un’amica compositrice tedesca. Un album elegante e popolare, che nonostante la sua varietà risulta compatto all’ascolto.

Canzoni preferite: Pete Seeger  e il suo “Where Have All The Flowers Gone?” brano anti-guerra molto fedele (sembra un voce e chitarra, invece è voce e violoncello), l’Henry Purcell di “A New Ground”, che in parte ha dato il titolo all’album, il traditional irlandese “The Lark in the Clear Air”, poi “From the Morning” del grande Nick Drake, “Lifesaver” di Emiliana Torrini, pezzi intimi, fatti suoi da Naomi con una voce al massimo dell’intensità come in tutto il disco.