Natale al cinema

di Paola Lezzi

Recensioni
Natale al cinema

Madagascar 2, di Eric Darnell, Tom McGrath. Alex il Leone, Marty la Zebra, Melman la Giraffa, Gloria l’Ippopotamo e gli altri animali che hanno conquistato il pubblico con il primo capitolo si trovano, stavolta, a bordo di un vecchio aereo sistemato dai pinguini per raggiungere l’Africa dove riscopriranno le proprie radici.
La lavorazione del film ha richiesto la partecipazione di ben 494 persone, doppiatori compresi, per un totale di 21.417 settimane-uomo. Per la realizzazione di Madagascar 2 sono stati coinvolti 379 artisti e la lavorazione è durata circa 3 anni e mezzo, dall’estate del 2005 all’autunno del 2008.

Ember – Il mistero della città della luce, diretto da Gil Kenan: i protagonisti sono due ragazzi dodicenni, Lina e Doon, che hanno trascorso tutta la loro infanzia sotto le luci artificiali dei fanali che sovrastano la loro città, oppressa dal buio perenne. Quando Lina ritrova un’antica pergamena, dovrà decifrarla e cercare di lasciare Ember prima che la luce svanisca per sempre. Tra gli interpreti della pellicola figurano Bill Murray, Toby Jones, Martin Landau e Tim Robbins.

I più romantici potrebbero preferire la città costiera di Rodhante, scenario di Come un uragano, ispirato all’omonimo romanzo di Nicholas Sparks, che vede protagonisti Richard Gere e Diane Lane diretti da George C. Wolfe.
Lui interpreta il dottor Paul Flanner, che è arrivato in città per riconciliarsi con suo figlio, che ormai gli è estraneo; lei, invece, non sa se iniziare una nuova vita o restare ancora accanto a suo marito e continuare a vivere un matrimonio che non ha mai funzionato. L’incontro tra i due è destinato a cambiare i loro destini.

Drammatico, invece, il film di Mark Herman, Il bambino con il pigiama a righe, interpretato da David Thewlis, Vera Farmiga e Rupert Friend e ambientato nella Berlino della Seconda Guerra Mondiale. Il piccolo Bruno, un bambino di otto anni, figlio di un ufficiale delle SS, si trasferisce con i genitori in una casa di campagna, vicina a un campo di concentramento. Nel tentativo di sfuggire a una noiosa quotidianità, Bruno si spinge fino alla recinzione del campo e stringe amicizia con un coetaneo ebreo che vive oltre il filo spinato. Il loro rapporto porterà Bruno a sfidare l’odio degli adulti, che vorrebbero tenerlo a distanza dal suo nuovo amico.

Il cosmo sul comò, diretto da Marcello Cesena, con Aldo, Giovanni, Giacomo, Cinzia Massironi, Angela Finocchiaro, Raul Cremona e tanti altri, si snoda in quattro episodi legati tra loro dai bizzarri insegnamenti di un maestro orientale – Tsu’ Nam – e dei suoi due discepoli.
Settimo lungometraggio per Aldo, Giovanni e Giacomo, il primo a episodi, il primo in cui i tre comici si travestono, adottano nomi di fantasia e si truccano in maniera irriconoscibile.

Baby Love, di Vincent Garenq, ruota attorno a uno degli argomenti più caldi del dibattito sociale: la possibilità per le coppie omosessuali di diventare genitori, di allevare un bambino. Emmanuel sogna di adottare un bambino e crescerlo insieme al suo compagno Philippe, ma quest’ultimo non è dello stesso parere. Pur amandosi, i due decidono di lasciarsi. Emmanuel va così alla ricerca di una donna che possa esaudire il suo sogno e incontra Fina, una bella colombiana disposta a dargli un figlio in cambio di un matrimonio di convenienza.