Nel paese delle creature selvagge

di Michele R. Serra

Recensioni
Nel paese delle creature selvagge

Questo perché ha fatto film molto (molto) sperimentali come Essere John Malkovich e Il ladro di orchidee, e pure mille video musicali stupendi, con Kanye West, i chemical Brothers, Fatboy slim, Bjork. Ah, fra l’altro ha anche creato Jackass, quella trasmissione di Mtv dove un mucchio di skater americani va in giro a farsi del male nei modi più improbabili.

Adesso Spike ha deciso di rischiare davvero, girando questo adattamento di Where the wild things are, libro per bambini americano degli anni sessanta scritto e illustrato da Maurice Sendak. Il problema è che quel libro contava solo una trentina di pagine, quasi tutte occupate dagli enormi, bellissimi disegni di Sendak. Ci saran state al massimo 300 parole, in tutto. Capite che tirare fuori un film da una cosa così è tutt’altro che semplice.

Ad aiutare Jonze ci ha pensato nientemeno che Dave Eggers, scrittore e fondatore della rivista letteraria McSweeney’s. Insieme i due amici hanno dato sostanza alla storia di Sendak, che vede protagonista Max, un bambino egoista e selvaggio (ops, mi sa che lo ripetrò spesso) come può essere solo uno di nove anni. Scappato di casa, Max finisce su un’isola abitata da mostri enormi simili a strani yeti, che nel libro erano muti e senza personalità, mentre nel film parlano tantissimo,e sembrano più che umani.

Ma cosa sono questi mostri, che Spike Jonze rappresenta sullo schermo con enormi pupazzoni ritoccati grazie alla computer graphic? Sono – per stessa ammissione del regista – metafora delle emozioni selvagge che abitano l’animo dei bambini: da una parte bellissime, dall’altra spaventose. Jonze ha detto di voler catturare il punto di vista degli otto/diecienni, e da quel punto di vista penso ci sia riuscito benissimo. Non sono invece sicuro che questo film possa davvero piacere ai bambini, perché è piuttosto… fuori dagli schemi, rispetto a quello che viene considerato cinema per bambini. Ma forse mi sbaglio: tutto sommato è meglio dare fiducia ai piccol.

Nel paese delle creature selvagge è un film girato magistralmente, sorprendente dal punto di vista visivo, emozionante. Da vedere con qualcuno che amate.

Nel paese delle creature selvagge
(Where the Wild Things Are) 
Di: Spike Jonze
Con: Max Records, Catherine Keener, James Gandolfini, Catherine O’Hara, Paul Dano, Forest Whitaker