Ore di straordinario: se te le pagano in questo modo devi subito contestare

Non accettare proposte al ribasso. Se ti hanno pagato le tue ore di straordinario in questo modo, allora le devi subito contestare.

In un contesto lavorativo può capitare molte volte di dover effettuare delle ore di lavoro maggiore rispetto a quelle concordate. Pensiamo ad esempio ad un tecnico dipendente di un’azienda che deve svolgere lavori presso un domicilio, oppure ad un impiegato che deve restare un ufficio per concludere una consegna importante.

Ore di straordinario
Cosa fare se ti pagano gli straordinari in questa maniera? – smemoranda.it

Ovviamente, sforare i tempi e lavorare di più deve essere una pratica concessa, ma comunque retribuita. Tuttavia, può capitare che alcuni datori di lavoro decidano di risparmiare su eventuali tasse, decidendo di pagare in una certa maniera il lavoratore. Se quindi ti hanno pagato le ore di straordinario in questo modo, allora il consiglio è quello di contestare. Vediamo come.

Contestare le ore di lavoro pagate in questo modo

Per essere considerato lavoro straordinario, le ore lavorative devono sforare le 40 ore settimanali, come definito dal decreto legislativo n.66 del 2003. Per il loro pagamento in busta paga è necessario applicare le maggiorazioni di cui al Ccnl di categoria, oppure concedendo al lavoratore i riposi compensativi.

In alternativa è possibile stabilire un importo come straordinario forfetizzato, il quale verrà assegnato al lavoratore come elemento fisso della retribuzione. Tuttavia, il datore di lavoro potrebbe decidere di pagare in nero le ore di straordinario, in modo da versare meno tasse. Si tratta di una pratica illegale che, però, viene utilizzata molto spesso.

Contestare le ore di lavoro pagate in nero
Ecco come contestare questa pratica illegale – smemoranda.it

Tuttavia, in questi casi il lavoratore ha tutto il diritto – e gli strumenti – per difendersi. Il pagamento in nero delle ore di straordinario è un vero e proprio danno nei confronti del lavoratore, il quale vedrà il mancato pagamento dei propri contributi dovuti in questo caso.

Ma quindi cosa fare? Per prima cosa il consiglio è quello di rivolgersi direttamente al proprio datore di lavoro, chiedendo che il proprio importo venga retribuito in busta paga normalmente. Nel caso in cui il datore di lavoro o l’azienda dovesse decidere di continuare a non pagare le ore di straordinario in modo regolare, allora la strada da seguire in questi casi è quella della denuncia.

Rivolgiti quindi all’Ispettorato del Lavoro, chiedendo relativi controlli ed eventualmente sanzioni amministrative nei confronti del datore di lavoro. Servirà quindi presentare tutta la documentazione che dimostri le effettive ore di lavoro di straordinario svolte, in modo da ottimizzare gli accertamenti. In caso di vittoria da parte del lavoratore, l’azienda rischia pesanti sanzioni, oltre all’obbligo di versare gli importi dovuti direttamente sulla busta paga del dipendente.

Gestione cookie