Parlami d’Amore

di Giovanna Donini

Recensioni
Parlami d’Amore
 

Parlami d’Amore, il primo film di Silvio Muccino in veste di regista esce nelle sale il 14 febbraio, festa degli innamorati, fatalità. Una storia che fa venire voglia di amare. Almeno questa era l’intenzione voluta da Silvio Muccino nel suo primo lavoro come regista e non solo come attore protagonista: “Ho voluto raccontare l’amore come i francesi con la Nouvelle Vague, tinte forti, il rosso e il nero, non il rosa della commedia italiana” ha spiegato in occasione dell’anteprima del suo film Parlami d’amore che uscirà nelle sale il giorno di San Valentino.

La storia racconta la passione che si accende tra un 25enne (Muccino) e una sposa infelice (Aitana Sànchez-Gijón) che insegnerà (forse anche no!) l’amore al ragazzo. Il PiccoloMuccino tocca tanti temi, i debiti di gioco, i tossici, il passato, i sensi di colpa, riversando tutto quello che ha dentro, perchè aveva molte cose da dire. Il Piccolo Muccino che sta crescendo, in tutti sensi, vista l’evidente fisicata da “palestratino”,ma che a tratti come il personaggio che interpreta si sente inadeguato: “Del mio personaggio condivido il senso d’inadeguatezza”. il film è stato sceneggiato con Carla Vangelista con cui aveva scritto l’omonimo romanzo che aveva decisamente sbancato in libreria perchè evidentemente i due sembrano essere piuttosto portati nel parlar d’amore. Il piccolo Muccino salta si allunga travolge e infine dichiara: “L’amore non è semplice, è un animale che ti obbliga a metterti a nudo, a guardarti allo specchio, a tirar giù ogni muro”. Speriamo che Parlami d’Amore, allora, ci faccia innamorare come si deve.