Premio Amnesty con Daniele Silvestri, Brunori Sas, Willie Peyote…

di L'Alligatore

Attualità - News
Premio Amnesty con Daniele Silvestri, Brunori Sas, Willie Peyote…

Una bella squadra di giornalisti, critici, intellettuali, esponenti di Amnesty International dovrà decidere chi sarà premiato a luglio in quel di Rosolina Mare, come migliore canzone dell’anno prima più vicina al concetto di difesa e valorizzazione dei diritti umani. Si tratta del Premio Amnesty International Italia Big, che dal 2003 viene assegnato ai migliori nostri artisti.

I nominati per il premio Amnesty 2020

Quest’anno, segnalati dal pubblico, e ora selezionati dalla giuria ufficiale che entro il 12 marzo dovrà dire tre nomi, ci sono (elencati in ordine alfabetico per artista): Brunori Sas con “Al di là dell’amore”, Niccolò Fabi con “Io sono l’altro”, Levante con “Andrà tutto bene”, Fiorella Mannoia con “Il peso del coraggio”, Motta con “Dov’è l’Italia”, Willie Peyote con “Mostro”, Daniele Silvestri con “Qualcosa cambia”, Tre allegri ragazzi morti feat. Pierpaolo Capovilla con “Lavorare per il male”, Margherita Vicario con “Mandela”, The Zen Circus con “L’amore è una dittatura”.

Un concorso per le band emergenti

Per la sezione del premio riservata agli artisti emergenti, è disponibile sul sito www.vociperlaliberta.it il bando di concorso per l’edizione 2020. Possono partecipare cantautori e band che abbiano realizzato un brano che tratti di diritti umani, in qualsiasi lingua o dialetto e di qualsiasi genere musicale. La scadenza del bando è fissata per lunedì 4 maggio. Semifinali e finali si svolgeranno in luglio durante il festival a Rosolina Mare. provateci anche voi!