Mai senza difetti

Che palle Eugenio.

Eugenio è contemporaneo, si adatta, è l’uomo giusto, è l’uomo del momento. Eugenio sa essere nero e bianco, grasso e magro. È alto e basso, Eugenio è l’uomo più divertente del mondo e il più rompicoglioni il più positivo e negativo, il più ottimista. il più pessimista.
Eugenio ama le donne come delle divinità, ama gli uomini come delle icone. Eugenio ha una sessualità quasi impetuosa, Eugenio ha gli ormoni come quelli di una tartaruga di terra, con gli ormoni di Eugenio puoi farci una pepata di cozze ma è anche asessuato.
Eugenio è gay ma è anche eterossessuale, Eugenio è di sinistra e di destra è bello e brutto, viene dal sud e dal nord. Eugenio ama la montagna e il mare sa sciare e nuotare. Eugenio è interista e juventino, gioca a bocce e a golf è cattivo e buono, Eugenio è giovane e vecchio.

Risolve i problemi e li crea, Eugenio fa la spesa equosolidale è vegetariano e carnivoro, è cacciatore e pescatore e animalista.
Eugenio legge Smemoranda da sempre, la compra e la regala, studia studia studia e legge legge legge, scrive libri e li pubblica, Eugenio fa il volontario là, su e giù.
Eugenio dorme il giusto, non fuma, non beve, non si droga, viaggia, ama la fotografia, la storia, la geografia, si occupa di piante di fiori e di fotosintesi: Eugenio ama il rosso, il verde, il giallo, il nero, il viola… l’arcobaleno…
Eugenio è l’uomo al momento giusto è il trionfo della perfezione non ha difetti, infatti è, senza se e senza ma, una enorme, imponente e mastodontica palla infinita e di una noia devastante.

Eugenio esiste, vive tra noi e allora aiutiamoci: mai, ma dico, mai senza difetti, ma mai.


Antonio Albanese


Vedi +

Smemoranda 2020


Vedi +