Al gran ballo annuale, introdotte dall’austero mazziere, fecero il loro trionfale ingresso nel salone delle feste le immancabili coppie. 
odi et amo
ric e gian
seno e coseno
corsi e ricorsi
marks e spencer
gianni e pinotto
barba e capelli
hanna e barbera
george e mildred
johnson e johnson
gepy e gepy
tuoni e fulmini
latino e greco
terzoli e vaime
stanlio e ollio
kim e cadillac
libera e bella 
santo e johnny
simon e garfunkel
hansel e gretel
nignt e day
yoghi e bubu
romolo e remo
mork e mindi
giulietta e romeo
piccola e fragile
fortnum e mason
olivieri e pancaldi
julie e julie
vialli e mancini
prosciutto e funghi
pappa e ciccia
lennon e mc cartney
casa e bottega
culo e camicia
onori e oneri
rose e fiori
bianca e bernie
paglia e fieno
sodoma e gomorra
frizzi e lazzi
fuoco e fiamme
guardie e ladri
starsky e hutch
sorrisi e canzoni
profumi e balocchi
lillo e greg
paolini e silvestri
bulli e pupe
ricotta e spinaci
orazi e curiazi
dolce e gabbana
gino e michele
eccetera e cetera

C’ero anch’io imbucato tra gli invitati. Alcuni li conoscevo e li salutai. Con altri chiacchierai più a lungo. Gino e Michele feci finta di non vederli. Ce l’avevo ancora con loro per il tema che avevano scelto per la Smemoranda del 2003. Mi intrattenni con odi et amo. A dire il vero non andavano molto d’accordo. Erano continuamente in conflitto tra loro. Convenni con le loro ragioni e anch’io conclusi che odi et amo. Forse chiederete come sia possibile. Non lo so ma è così. Ma questo a me fa sentire vivo.

P.S. Antonio e Marcello sono arrivati tardi e non li hanno fatti entrare.


Fabio Fazio


Vedi +

Smemoranda 2003


Vedi +