E la trovo a letto con un altro

di Ficarra e Picone su 16 mesi - Smemoranda 2005





Picone: “Ma che hai? Ti vedo afflitto!”
Ficarra: “C’ho l’inferno a casa!
Ho litigato a morte con mia moglie, ma questa volta basta! È finita!
E vi pare a voi vi mettete in mezzo per farmi fare pace, perché me la prendo pure con voi.”
Picone: “Smettila! A tutto c’è rimedio!
Che cosa è successo? Parla!”
Ficarra: “No!”
Picone: “Parla!”
Ficarra: “No!”
Picone: “Parla!”
Ficarra: “No!”
Picone: “Mi arrendo!”
Ficarra: “Va bene!”
Me lo prometti che se te lo dico non ne parli con nessuno?”
Picone: “Te lo prometto sopra a mia suocera!”
Ficarra: “Va bene!
(Piangendo) Sono tornato a casa ieri sera… e ho trovato mia moglie a letto con un altro!”
Picone: “BEDDAMATRI!”
Ficarra: “Infatti, caro mio, lei è incazzata perché non mi aspettava a quell’ora!
Ho provato a chiederle scusa… ma di me non ne vuole più sentir parlare!”
Picone: “Ma almeno l’hai visto chi era questo tizio?”
Ficarra: “Certo che l’ho visto! Si è posteggiato pure dentro al mio box!”
Picone: “E chi era?”
Ficarra: “Non lo so! Non lo conosco!
Infatti ti ho detto: ‘Era a letto con UN ALTRO’. Se era il solito, che fa, non lo conoscevo?
Infatti sono dispiaciuto, perché oramai mi ero affezionato a quello.”


Ficarra e Picone


Vedi +

Smemoranda 2005


Vedi +