Il mio amico Philos

di Teresa Mannino su 16 mesi - Smemoranda 2013





Secondo Aristotele “l’amicizia è un’anima che abita in due corpi e un cuore che abita in due anime”. Se ci fosse oggi, direbbe che l’amicizia sono due corpi che abitano nello stesso monolocale in affitto e non si sono ancora scannati per la divisione delle spese. Ma l’amicizia è anche quando mi passi il compito. È quando mi passi il compito sbagliato, ma va bene lo stesso… Quando arrivo in ritardo di mezz’ora ma tu sei solo preoccupata e non arrabbiata. Quando arrivi in ritardo e mi arrabbio perché mi hai fatto preoccupare. Quando ridiamo insieme. È quando andiamo al cinema insieme. È quando andiamo al cinema insieme e ridiamo durante una scena drammatica facendo infuriare la platea. L’amicizia e quando io dico a mia madre che dormo da te. Anche se non è vero. È quando io veramente dormo da te. È quando io non riesco a dormire perché mi tieni sveglia continuando a parlare di lui… e quanto è intelligentee quanto è dolce… e quanto è bello… E quanto parli! È quando tu non riesci a dormire perché ti tengo sveglia continuando a parlare di lui e quanto è bello… e quanto è dolce… e quanto è intelligente… Ma quanto parlo! L’amicizia è quando hai gli stessi gusti. L’amicizia è quando i gusti sono talmente uguali che ci innamoriamo dello stesso ragazzo. Moravia diceva: “L’amicizia è più difficile e più rara che l’amore. Per questo devi salvarla comunque sia”. Ci sarà un altro ragazzo in tutta la scuola.


Teresa Mannino


Vedi +

Smemoranda 2013


Vedi +