Libertà dell’anima

di Ale e Franz su 16 mesi - Smemoranda 2007





Franz:”Mah…?!”
Ale: “Mah…”
Franz:”Ma è lei?”
Ale: “Certo da quando son nato… e lei è lei”.

Franz: “Ma te guarda… che coincidenza”.
Ale: “Già… e come sta?”
Franz: “Chi?”
Ale: “Come chi?! Lei!”
Franz: “Ah! Io! Bene. E lei?”
Ale: “Bene… mi mantengo in forma”.
Franz: “Vedo che si mantiene in forma”.
Ale: “Sì, poi la forma l’ho decisa io”.
Franz: “Ma te guarda…”

Ale: ” Eh…”
Franz: “Quanto tempo è che non ci vediamo? “
Ale: “Saranno dieci anni…”
Franz: “Di più”.
Ale: “Saranno quindici anni…”
Franz: “Di più”.
Ale: “Saranno vent’anni anni…”
Franz: “Di più”.
Ale: “Forse non ci siamo mai visti”.
Franz: “E no… ma te guarda… dopo tutto questo tempo quante cose da raccontarsi”.
Ale: “Ohh…”

Lungo silenzio

Franz: “I suoi come stanno? “
Ale: “Bene”.
Franz: “E i miei? “
Ale: “Bene”.

Lungo silenzio

Franz: “Quante cose da dirsi”.
Ale: “Già quante”.
Franz: “E tutte interessanti”.
Ale: “Eh già uno nella vita non può mica solo lavorare”.
Franz: “Ah lavora?… che lavoro fa? “
Ale: “Il commercialista”.
Franz: “Che schifo”.
Ale: “Assicuratore”.
Franz: “Brutto”.
Ale: “Il postino”.
Franz: “Bello”. 
Ale: “Ne ho cambiati tre velocemente poi ho trovato quello giusto, lei che lavoro fa? “
Franz: “Il becchino”.
Ale: “Ah?! (Si allunga per toccare il ferro della panchina) il becchino?! “
Franz: “Sì,il becchino”.
Ale: “Quello che mette via?… nel cimitero… insomma quello che… vanga…”
Franz: “Il becchino”.
Ale: “Ah quel becchino”.
Franz: “Perché quanti ne conosce? “
Ale: “Uno, lei”.
Franz: “Ecco, sono quello”.
Ale: “Ah”.

Ale: “E come va il lavoro? “
Franz: “Ma potrebbe andare meglio…”
Ale – Be’ non può nemmeno ammazzarsi di lavoro anche perché nel suo caso lavorerebbe di più”.
Franz: “Sì, questo è vero, ma sa: io pago la Seconda guerra mondiale. Ha capito?”
Ale: “No”.
Franz: “Dico: io come becchino di questa generazione pago la Seconda guerra mondiale”. 
Ale: “Ah, la Seconda guerra mondiale…”
Franz: “Ha capito? “
Ale: “No…”
Franz: “Mi segua nel ragionamento: tutti le persone chiamate alle armi nella Seconda guerra mondiale e che purtroppo non sono tornate, se ora fossero qui… faccia un calcolo dell’età, 1945, siamo nel 2006… sarebbero tutti potenziali clienti…” 
Ale: “Ah… come è sensibile lei”.
Franz: “Il mio non è un lavoro, è una passione… Speriamo di averla presto nostro cliente. Vada a vedere il sito. www.bare e buchi .it. C’è anche il take away”.
Ale: “Io preferisco il last minute”.
Franz: “Si ricordi che la vera libertà è la libertà dell’anima, e il nostro motto è: soddisfatti o reincarnati”.


Ale e Franz


Vedi +

Smemoranda 2007


Vedi +