Mediterraneo: anagrammi

di Gianni Mura su 16 mesi - Smemoranda 1996





Mare d’oriente Minareto d’ere Onere di Marte Tremori d’Enea 
O mare ridente Ridente amore Nereide morta In rade remote
E orridamente Noterai merde Onde remi tare Nomi e derrate
Terminare ode Meritare onde E arti moderne Mare onde reti
Moda e terreni Terroni e dame Merde troiane E ronde rimate
Omertà d’Irene Dio erra, mente Di morte arene Dominare rete
E Mentore dirà Orride menate Dormire, Atene Dormite, arene
Madre, ero in te Terre e domani O eri tremenda E remai dentro
O eterne madri Di me rare note E renda merito Di tenero mare
Dare meno reti Ritmare edoné Do-re-mi è terna Idea: notre mer
Martedì è nero Andrei e tremo Ma no, riderete Teneri d’amore
E domina terre Terre di maone Né rema dietro A reti moderne
Rime da tenore Terra dei meno Treno di maree Tornerei da me.


Gianni Mura


Vedi +

Smemoranda 1996


Vedi +