Smemo intervista by night a Due glorie dello sport, ora soci…

di Stefano Mancinelli su 16 mesi - Smemoranda 2014





Ci raccontate la notte di un cestista? E quella di un calciatore?
Mancio: In teoria cena presto, un po’ di tv e subito a nanna…
In pratica aperitivo lungo, a seguire cena e poi, se la mattina seguente è libera, anche un salto in disco, hihi!
Matrix: Quella del mio socio si avvicina molto a quella di
un calciatore… la mia invece è quella che si avvicina di più a un cestista, a letto alle 22.

La vostra playlist notturna…
Mancio: Dipende dall’umore, comunque sempre musica italiana, hip hop e r’n’b.
Matrix: Negramaro, U2!

Ci hanno detto che vi piacciono gli States… Ci credete al sogno americano?

Mancio: Certo, il mio sogno americano è portare Space23, il negozio mio e di Marco, in tutto il mondo.
Matrix: A dire il vero il sogno di Space23 è partito dall’America attraverso i viaggi con la mia famiglia in camper e ispirato da mia moglie, che ha dato il nome al nostro progetto.

La notte più emozionante di sempre:
Mancio: La notte del primo scudetto vinto con la Fortitudo di Bologna, più che una notte è stato un sogno.
Matrix: 9 luglio 2006, senza niente da aggiungere.
Stefano, ci racconti una notte con Marco? Marco, ci racconti una notte con Stefano? Mancio: Notte?! Il mio socio va a letto alle 22e30… Però è giustificato, fa il papà a tempo pieno 😉 Matrix: Ci vediamo solo di giorno, per ovvi motivi…


Stefano Mancinelli


Vedi +

Smemoranda 2014


Vedi +