Samuel Heron è tornato Costa, e queste sono le sue canzoni popolari

di Redazione Smemoranda

News

Samuel Heron da un po’di tempo a questa parte si fa chiamare di nuovo con il suo vero nome: Costa. Ieri è uscito il nuovo EP Canzoni popolari. Dentro c’è il singolo Una bugia, ma anche singoli usciti nell’arco dell’ultimo anno come Nella pancia della Balena con The Koloros, Me ne batto r’ belin, Ragazzi popolari, Ubriaco (per davvero) e Zanzare feat. Jacopo Et.

Ascolta Una bugia, la nuova canzone di Samuel Heron Costa

“Samuel Heron è stato importante per me, ha avuto un significato e un senso ben preciso. Però è rimasto legato al periodo in cui ero un personaggio per i social. Era diventato un marchio che ora non riconosco più. Per questo questa è una fase di transizione, un passaggio che mi porterà a eliminare Heron per diventare Samuel Costa a tutti gli effetti: è il mio cognome, rappresenta le mie radici e le mie origini”.

Una bugia è una canzone che parla dell’ansia, in grado di lasciarci spesso senza respiro, un’amica con cui abbiamo imparato a condividere il nostro quotidiano. Una compagna che ci tiene per mano, con cui spesso litighiamo, ma che al tempo stesso è difficile lasciar andar via.

“Una bugia è una lettera d’amore nei confronti dell’ansia, amica e compagna di molte delle nostre giornate. Spesso siamo soliti a dirci una bugia l’ansia è un qualcosa che fa parte di noi e quando non c’è spesso ci manca. Paragonata ad un gigante, che non sappiamo se voglia salvarci o ucciderci, l’ansia è parte indelebile della nostra quotidianità. Molte volte non siamo in grado di cacciarla via, altre volte vorremmo fosse con noi per darci quell’adrenalina e spinta che ci induce inevitabilmente a dare il meglio di noi”

L’EP per Samuel è un punto di partenza: “L’inizio di un nuovo me proiettato in un futuro musicale più autentico rispetto al passato. Ho seguito il mio istinto e la mia personale evoluzione. Questo è un primo passaggio verso un Samuel più maturo e consapevole nel voler raccontare nuove storie. Mi trovo nel mezzo di uno straordinario viaggio verso l’essenziale, la mia musica cerca la verità più pura e semplice”.