Secondo appartamento La minore resistenza

di L'Alligatore

Recensioni
Secondo appartamento – La minore resistenza

Nuovo album per i toscani Secondo Appartamento. Folk cantautorale soffice, con testi surreali e lievemente impegnati, che non entrano subito in testa, però poi ti fermi a pensare e dici: intelligente, affascinante, tra violini, tastiere, piano, tromba e attacchi voce/chitarra… da quel momento in poi non ti lasciano più!

Tra i dieci pezzi, tutti ben calibrati, segnalo “Mediterraneo”, per la forza nel parlare di emigrazione, il dialogo a due voci, il piano, le chitarre e poi il violino (niente è fuori posto), “Mi stupirò”, per le stesse cose di prima, o quasi, più un gran ritmo, “La minore resistenza“, bel pop-rock che sembra un classico già al primo ascolto, ecologista e nostalgica, ha degnamente dato nome all’album. Gran finale con “Dal Polo al Giappone”, la canzone giusta per far venire voglia di riascoltare la band di Ginestra Fiorentina.

Secondo disco per i Secondo Appartamento, secondo colpo andato a buon fine. Ideale da ascoltare nelle notti d’inverno attorno alla stufa o al caminetto (ma anche un bel termosifone può andare bene).