Serie TV: doppiate o in lingua originale?

di Valerio Fiormonte

Attualità - News

Una domanda che mi capita spesso di sentire è: le serie TV, come anche i film, andrebbero guardati in lingua originale? Risposta personale: leggete l’articolo, non ve la spoilero mica subito!

serie-tv- ingua- originale

La scuola di doppiaggio italiana è una delle migliori al mondo, e le interpretazioni dei nostri doppiatori a volte riescono persino a superare l’emotività della voce originale dell’attore. Basti pensare all’immortale Ferruccio Amendola, storico doppiatore di Robert De Niro. Con tutto il bene per l’attore italo-americano, la voce di Amendola è stata in grado di dare ai suoi personaggi, nel nostro Paese, una rilevanza decisamente differente.

Ferruccio Amendola con Robert De Niro ai Telegatti del 1991

O ancora, forse non tutti avranno presente Claudio Capone, storico doppiatore di documentari scomparso nel 2008; per chi ha avuto la fortuna di “viverlo”, ora è sinceramente difficile guardare un qualsiasi servizio di Piero o Alberto Angela senza sentire la sua voce narrante.

Il doppiaggio, in Italia, è sempre riuscito perfettamente nella sfida di rendere al meglio concetti culturali e linguistici degli altri paesi, non facendoci provare la sensazione di gap ed abituandoci a guardare qualsiasi cosa nella nostra lingua. Questo, però, a voler vedere il rovescio della medaglia, è un problema non indifferente.

studio-di-registrazione

Negli altri Paesi, dove la cultura del doppiaggio non è così forte, spesso e volentieri la lingua originale viene lasciata e accompagnata dai sottotitoli, talvolta anch’essi nella stessa lingua e non tradotti: questo “costringe” i bambini/ragazzi ad imparare quella lingua (nella maggior parte dei casi parliamo dell’inglese) per capire bene quello che stanno guardando. Il risultato è che il livello di seconda lingua negli altri Paesi è nettamente più alto del nostro.

In aggiunta a ciò, ammesso che il doppiaggio italiano è in grado di sostenere la sfida di tradurre in maniera coerente, rimane comunque oggettivo il fatto che molte espressioni in una lingua rimangono intraducibili ed in ogni caso non riusciranno mai a rendere appieno il concetto. Guardare una qualsiasi puntata di una serie TV o un film comico, ad esempio, risulta totalmente differente a seconda che la si guardi in lingua originale o doppiata: i giochi di parole inglesi, se tradotti, nel 99% dei casi non hanno senso, o non fanno ridere.

Ancora, per poter portare avanti una traduzione coerente, a volte il doppiaggio è costretto a fare anche cambiamenti nella trama, senza che chi guarda se ne renda conto: nella prima stagione di Friends, il personaggio di Pablo, lo spagnolo che si frequenta con Rachel, è in realtà nella lingua originale Paolo, ed è italiano; in How I Met Your Mother (episodio 6 della seconda stagione), quando Barney vuole corteggiare la professoressa di Marshall, si finge francese: anche qui, nella versione originale, è italiano!

Pablo in Friends

E quando i personaggi americani stanno palesemente parlando dell’Italia? Si è costretti a tradurre letteralmente, perché di certo non si possono rigirare le scene cambiando la scenografia solo per il nostro Paese (anche se per quanto riguarda le scritte sui fogli, l’editing video a volte fa miracoli!).

Il mio personalissimo consiglio, non me ne vogliano i doppiatori che ammiro tantissimo, è quello di guardare le serie TV in lingua originale. Non solo per imparare l’inglese, che di certo male non fa, ma anche e soprattutto per poter vivere al meglio le situazioni che si presentano negli episodi. All’inizio non sarà facile, perché soprattutto per quanto riguarda le serie girate in Inghilterra (come Sex Education) l’accento è molto marcato; ma col tempo ci si abitua al suono e si riescono a distinguere bene le parole.

serie- tv-sottotitoli

Se volete procedere gradualmente, mettete inizialmente i sottotitoli in italiano, poi in inglese per associare parole e voce, ed infine affrontate lo step maggiore e togliete questi maledetti sottotitoli che passate più tempo a leggere che a guardare cosa sta succedendo!

E voi, come guardate le serie TV?