Sex and the smartphone

di Marina Viola

Attualità
Sex and the smartphone

Il New York Times propone un bel sette pagine (web) su come la nuova generazione di studentesse americane evitano relazioni “serie” e preferiscono fare “hooking up” (letteralmente, incontrarsi), che è come dire ci si incontra, si parla poco e si tromba molto (si potrà dire su Smemo?). Cercano insomma uno che sia soprattutto bello ma sono molto poco interessate alla sua intelligenza. Un po’ come hanno sempre fatto gli uomini, solo che di loro non se ne parla, perché non è notizia.

Pare invece che le giovani donne abbiano finalmente imparato ad avere loro il controllo sulla prorpia vita sessuale, e che diano più importanza allo studio e a voler far carriera che a innamorarsi, sposarsi e far figli giovani. Insomma, pare che la notiziona sia: anche alle donne piace il sesso senza amore. Eccovi l’articolo: leggetelo che così avete anche sistemato i compiti delle vacanze di inglese.

Mi sono letta tutte e sette le pagine, senza per altro imparare un granché, e poi sono andata alla ricerca di una bella notizia da condividere con voi su questo strano Paese sull’Huffington Post. E anche lì sesso. Eccovi anche questo, se non mi credete.

L’articolo in questione mi racconta che circa il 20% delle persone che stanno facendo sesso, durante l’amplesso controllano il loro telefonino. Devo dire che, a differenza della prima notizia (che sapevo già, essendo io donna), questa mi ha particolarmente colpito. In che senso, mi chiedo: uno dice aspetta un attimo, mio cugino mi ha mandato un sms? Oppure: amore, scusami, ma questa la devo proprio raccontare su facebook?
Con tutta la mia fantasia, non sono riuscita a capire. Forse sono le giovani donne dei campus a mandarsi messaggini? O i giovani uomini, stupiti da tanta generosità femminile? Indagheremo.


Comunque, come la stampa americana, anche noi, che secondo un recente sondaggio pare siamo al quarto posto per il miglior sesso in Europa (sembra che i primi siano gli svizzeri. A questa notizia seguirà ovviamente un altro articolo, per capire cosa fanno loro che noi non facciamo), non potevamo perderci questa fantastica opportunità di parlar di sesso.
Vogliamo mica esser da meno, vero? Già ci hanno superato gli svizzeri…