#STEMintheCity

di Laura Giuntoli

Attualità - News - Senza categoria
#STEMintheCity

Sono passati più di due secoli da quando la grande matematica francese Sophie Germain fu costretta ad usare lo pseudonimo maschile di “Antoine-August Le Blanc“ per accedere all’École Polytechnique di Parigi, l’istituto destinato alla formazione dei migliori scienziati e matematici d’Europa. Le donne all’epoca erano escluse dai corsi accademici, lo diceva la legge.  La battaglia di Sophie contro i pregiudizi sociali e culturali ha aperto la strada a tante altre scienziate europee, eppure dopo 200 anni lo stereotipo di genere secondo cui le materie tecnico-scientifiche sono più adatte ai maschi, c’è ancora. Per combattere questo pregiudizio il Comune di Milano inaugura il “mese delle STEM” (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica), prima parte dell’iniziativa #STEMintheCity, nata in collaborazione con importanti realtà del settore pubblico e privato e il sostegno delle Nazioni Unite con lo scopo di promuovere la diffusione delle discipline tecnico-scientifiche e delle nuove tecnologie digitali senza distinzione di genere. L’obiettivo è abbattere gli stereotipi che tengono lontane le bambine e le ragazze dai percorsi di studio in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica, creando le condizioni per avvicinare le giovani donne a queste discipline.

Roberta Cocco
Assessore a Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano

#STEMintheCity giunge alla sua terza edizione con un programma ricco di incontri e di momenti di formazione – racconta Roberta Cocco, l’Assessore a Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano – l’obiettivo è mostrare concretamente alle ragazze – e ai ragazzi – le opportunità offerte da percorsi di studio tecnico-scientifici. Il mondo del lavoro sta evolvendo molto velocemente, tutte le professioni necessitano di adeguate competenze scientifiche e digitali ma in questi ambiti, purtroppo, sono ancora pochi i posti al comando occupati dalle donne. Vogliamo continuare a lavorare per invertire la rotta, dimostrando alle bambine delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria, alle ragazze delle scuole superiori e alle giovani universitarie che c’è un mondo di possibilità che le aspetta e che hanno tutte le carte in regola per essere delle ottime professioniste nel mondo della tecnologia e della scienza, esattamente come i loro coetanei”. 

Sul sito delle STEM è disponibile l’elenco completo di appuntamenti che coinvolgono tutta la città: più di 50 incontri nel mese di aprile, tra seminari, corsi di formazione, installazioni e spettacoli che coinvolgono tutto il sistema educativo della Città: scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado, fino alle Università.

Non mancherà l’opportunità di celebrare il Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, a cui è dedicata la terza edizione di #STEMintheCity, “Arte e Scienza”, a testimoniare il legame tra human & tech che ha contraddistinto le opere del genio vinciano e ha fatto di Milano la città simbolo dell’innovazione. “Da grande sarò Leonardo” (lunedì 8 aprile, ore 9:00) è il titolo del laboratorio di robotica educativa tenuto da Bricks4kidz presso l’Istituto Marcelline Tommaseo di Milano durante il quale i ragazzi e le ragazze potranno simulare una delle tecnologie più importanti per la sicurezza in auto e scoprire i percorsi di studio che consentono di accedere ad alcune professioni in ambito ingegneristico.

Altro evento da non perdere sui lavori del futuro sarà il workshop su come i video rivoluzionano l’apprendimento delle discipline STEM (lunedì 15 aprile, ore 15:00) presso l’Università degli Studi di Milano in via Celoria 20 realizzato da JoVE in collaborazione con CusMiBio per l’apprendimento di tecniche sperimentali in ambito scientifico.

#STEMintheCity proseguirà fino a maggio con la Maratona delle STEM in tre date: si parte il 6 maggio al Teatro alla Scala; il 7 maggio ci saranno sessioni di training su robotica e intelligenza artificiale, informatica, social media, coding e sicurezza online. Per chiudere in bellezza, l’8 maggio all’Auditorium Milano in Largo Gustav Mahler andrà in scena lo spettacolo “Donne come noidi Giulia Minoli ed Emanuela Giordano, tratto dall’omonimo libro di Donna Moderna edito da Sperling&Kupfer, dedicato a 100 storie di italiane che hanno raggiunto traguardi importanti, affermandosi a livello professionale e artistico.

Smemoranda è tra i media partner di #STEMintheCity.