Tales of Arise, il bello dei GDR giappo

di Redazione Smemoranda

Recensioni

Ma cosa c’è di più bello dei giochi di ruolo giapponesi?

Ok, magari qualcosa di meglio si trova, nella vita. Però i JRPG sono oggettivemente un’invenzione bellissima, almeno per quelli a cui piacciono i videogame. Perché i giochi di ruolo giapponesi sono pieni di storie assurde mezze fantasy, mezze fantascientifiche, mezze cyberpunk. Di solito non si capisce niente. E sono pieni di personaggi con gli occhi manga vestiti da campeggiatori postapocalittici o da hipster medievali (lo so che queste categorie non hanno senso, ma davvero: che tipo di sostanze assume chi fa il character design di questi giochi? Son veramente fuori di testa). In più, sono lunghissimi: almeno un 60 ore ci devi giocare, prima di vedere la fine della storia. In sintesi queste sono le motivazioni per cui i videogiochi di ruolo giapponesi sono bellissimi. E Tales of Arise ce le ha tutte.

La serie Tales Of è tra le più antiche e prestigiose nel mondo dei giochi di ruolo giapponesi. Ma siccome fuori dal Giappone i giochi di ruolo giapponesi non se li fila nessuno a parte Final Fantasy e Kingdom Hearts, ecco che Tales Of dalle nostre parti è un gioco super di nicchia. O meglio lo era, perché con questo capitolo qui, beh, si parte davvero alla conquista del mondo.

Tutto il bello di Tales of Arise

Perché Tales of Arise ha le carte in regola per conquistare nuovo pubblico? Non perché c’è una storia folle di due mondi gemelli in cui uno ha conquistato l’altro e noi dovremmo dare il via alla rivoluzione con la nostra spada fiammeggiante. Che già è bello, quando bisogna fare la rivoluzione fantasy giapponese. Ma non è questo, il fatto è che ci sono tonnellate di filmati stilosissimi, i combattimenti sono meravigliosi da vedere e da giocare, e c’è un mondo che dietro ogni angolo ha una sorpresa che ti lascia a bocca aperta. E poi la storia ha quasi senso, che per un gioco di ruolo giapponese, è davvero molto raro. Insomma, Tales of Arise: due settimane della vostra vita spese bene.