HIV e AIDS: fatto il test?

di La Redazione

Giù la Maschera - News
HIV e AIDS: fatto il test?

Questo test ti dice quanto ne sai sul virus.

Conoscere l’HIV e l’AIDS aiuta a vivere meglio, tutti quanti.

Perché a volte l’ignoranza è un nemico ben più pericoloso di un virus.

1) Da quali segni si riconoscono i sieropositivi?
a) hanno sempre il raffreddore.
b) in molti casi, da nessun segno.
c) al buio, la loro pelle brilla di una tenue luce violacea.
[sei indeciso? qui c’è un aiuto]
La sieropositività non è riconoscibile dall’esterno. Inoltre, un individuo sieropositivo può non sviluppare anche per un lungo periodo sintomi di alcuna malattia. L’unico modo di riconoscere l’infezione da HIV è attraverso un esame specifico.

2) Alcune categorie di persone sono più vulnerabili all’infezione?
a) certo, i tossicodipendenti.
b) no, tutti sono vulnerabili allo stesso modo.
c) quelli che hanno la mano più grande della faccia.
[sei indeciso? qui c’è un aiuto]
Non esistono persone più o meno “sensibili” al contagio, tutti possiamo essere contagiati. Quello che fa la differenza sono eventuali comportamenti a rischio: rapporti sessuali non protetti, scambio di aghi o altri strumenti che possono trasportare il virus da una persona all’altra.

3) Quanto può vivere una persona affetta da HIV?
a) al massimo una decina d’anni, con le nuove terapie.
b) tutta la vita.
c) a volte non fa neanche in tempo ad ascoltare la diagnosi.
[sei indeciso? qui c’è un aiuto]
Grazie alle terapie attuali i pazienti sieropositivi hanno una prospettiva di vita equivalente a quella di una persona sieronegativa. L’importante è che assumano ì farmaci con regolarità e che periodicamente si rechino in ospedale per le visite di controllo.

4) Cosa è meglio non fare per evitare la trasmissione del virus HIV?
a) non baciare chi è infetto da HIV.
b) non avere rapporti sessuali non protetti dal preservativo.
c) non usare i bagni pubblici, il virus può rimanere attaccato alle pareti e negli angoli.
[sei indeciso? qui c’è un aiuto]
Il virus si trasmette più frequentemente attraverso rapporti sessuali non protetti. Un’altra modalità di trasmissione è lo scambio dei seguenti  fluidi corporei: sangue, liquido seminale, latte materno. Urina, starnuti, saliva, tosse e simili non trasmettono il virus.

5) Quando si può non usare il preservativo?
a) quando si sta insieme da un po’ di tempo.
b) meglio usarlo sempre.
c) quando non si srotola bene al primo tentativo.
[sei indeciso? qui c’è un aiuto]
Il profilattico è il metodo efficace per proteggersi dall’infezione e da ogni altra malattia sessualmente trasmissibile: herpes, micosi, epatite, sifilide, gonorrea, papillomavirus. Oltre che, naturalmente, per evitare gravidanze indesiderate.

E ora… Scopri il tuo profilo!

Hai dato più risposte A, B o C?

PROFILO A: Meglio studiare!
Le risposte che appaiono più semplici spesso non sono quelle giuste. Nel caso dell’infezione da HIV, però, avere convinzioni sbagliate può rendere la vita difficile agli altri, ed essere pericoloso per la tua salute. Come fare, per non rischiare? Parti dal test Smemo: in fondo a ogni domanda c’è un aiuto, che contiene una spiegazione fondamentale. Basta tenere a mente queste poche, semplici regole.

PROFILO B: Tutto OK!
Dal punto di vista teorico, sai esattamente cosa significa vivere la propria vita sessuale in modo sicuro, e come evitare inutili pregiudizi contro le persone affette da HIV. Ora non ti resta che passare dalla teoria alla pratica.

PROFILO C: Non farti fregare!
Sei vittima di informazioni sbagliate, fake news che da molto tempo ormai girano intorno all’argomento HIV. Non credere a tutto quello che senti! La scienza non è fatta di opinioni. Soprattutto, quando si parla di virus come l’HIV, è meglio non rischiare.