unePassante No Drama

di L'Alligatore

Recensioni
unePassante – No Drama

Nuovo disco per unePassante, a distanza di tre anni dal fortunato esordio “More Than One In Number”, sempre targato Anna The Granny di Gianmaria Ciabattari, e se non è un nuovo inizio poco ci manca: inedito uso dell’elettronica sopra il cantautorato folk-jazz degli inizi, grazie anche all’arrivo di Emanuele Fiordellisi, che si è aggiunto a Giulia Sarno e Michele Staino per realizzare “No Drama” (nei live c’è poi anche Salvatore Miele).

Un disco che, tra sperimentazioni e forte spirito di contaminazione, sembra un vero e proprio miracolo di equilibrio. Si senta l’iniziale “Utterly Wrong”, pezzo caldo e freddo allo stesso tempo con dei bei giochi di voce, o la magnifica “Woodworms” con la voce ancora protagonista a dominare sul rigore tecnico, l’acidità pop di “Lullaby” o la densità cullante di “Xman”, e poi la semplicità di voce e chitarra di “War & Peace” che si snoda nel finale tra trombe e violini in un coacervo di suoni alla Sgt. Peppers (davvero è così).

L’idea alla base del disco, mi ha semplicemente detto Giulia nell’intervista sul mio blog è: “Abbiamo le nostre angosce, i nostri problemi e le nostre contraddizioni. Non facciamone un dramma, facciamone arte.” Credo ci sia riuscita perfettamente.