Zelig: 15 puntate da brivido.

di La Redazione

Recensioni
Zelig: 15 puntate da brivido.

Cari Tutti,

anche per quest’anno è finita. L’appuntamento è presumibilmente in autunno per l’Off, e per la nuova prima serata a gennaio 2010.
Quest’anno è stato un anno importantissimo. Approfittiamo, per segnare qui di seguito alcune cose che ci riguardano. Tanto per far capire che c’è ancora chi non confonde la gente proponendo per “realtà” (reality) ammucchiate di finzioni, gossip, ignoranze, giochini, volgarità, ma fa spettacolo vero, dichiarando di fare spettacolo vero davanti a un pubblico vero. Seguiamo la tradizione del varietà proponendolo in chiave moderna. Nel panorama di oggi non è poco, anzi è tantissimo. Lo facciamo con onestà e professionalità. Lo facciamo per noi ma anche per il pubblico che ci segue. Ci intristisce molto che, invece di glorificare questi sforzi, la stampa quando tratta di tv si occupi solo di vicende para artistiche. E’ un modo per avvalorare una televisione che non ci piace per nulla perché secondo noi è diseducativa per il pubblico giovane e mortifica il serio impegno di chi fa invece spettacolo per davvero.
Bene, ecco un po’ delle cose che si dovrebbero sapere veramente di Zelig e che non si sono mai dette. Sono necessariamente condensate in numeri, la qual cosa non facilita la lettura, ma comunque rende l’idea.

Zelig 2008: 11 puntate. Media: 24,10%, 6.353.000. Puntata picco positivo: undicesima con 32.6% e 8.579.000.
Arci Zelig gennaio 2009: 4 puntate. Media 27.24%, 7.293.000.
Media delle quindici puntate di questa edizione: 24.94% con 6.604.000.

In tutta la stagione televisiva 2008, l’ultima puntata di Zelig (8.579.000) risulta essere il terzo programma più visto dopo i due episodi di Montalbano (che abbiamo avuto contro: cioè la Rai ha pensato di giocarsi in concomitanza con noi contemporaneamente le puntate finali dell’Isola dei Famosi, Rai2, e la nuova serie di Montalbano, Rai 1: mai successo negli ultimi anni della controprogrammazione tra aziende rivali ) e fatta eccezione per le serate del Festival di Sanremo.
Inoltre anche la penultima puntata di Zelig 2008 è all’ottavo posto nella top ten dei programmi dell’anno.

Se questa analisi la si restringe al target 15-64 anni (giudicato il più importante per i pubblicitari, ma anche importante per noi, dato che comprende il pubblico più reattivo) si scopre che Zelig è al primo e secondo posto della top ten. Al terzo posto la puntata del 4 aprile dei Cesaroni e al quarto Il Commissario Montalbano del 2 novembre. All’ottavo posto ancora Zelig del 20 ottobre e all’undicesimo Zelig del 24 novembre. Cioè Zelig compare 4 volte negli undici programmi più visti di tutto il 2008 dal target commerciale.

Bene, a commento dei numeri riguardanti gli ascolti diciamo tranquillamente che noi gli ascolti non è vero che fingiamo di ignorarli. Sappiamo bene quanto siano importanti per i mille motivi che non stiamo qui a elencare, tanto sono noti a tutti. Ma per noi sono soprattutto importanti in quanto risultano il coronamento di un gradimento di pubblico che viene coinvolto da una proposta chiara di spettacolo. Senza alcun trucco né ambiguità. I dati che seguono ne sono la prova.

Quest’anno sono saliti sul palco degli Arcimboldi 50 comici, 15 dei quali novità assolute.

Con le 15 puntate di quest’anno Zelig raggiunge le 76 puntate di prima serata, suddivise nelle 6 edizioni (in realtà sarebbero di più ma semplifichiamo). Supera quindi ampiamente le 150 ore di comicità pura in prima serata. Fatta di testi, situazioni, monologhi, sketch, idee. Di lavoro vero, dove le chiacchiere sono poche e il gossip nullo. Non ci vengono in mente esempi che possano intaccare questo record. Perché non ci sono in tutta la storia della televisione, cioè in più di cinquant’anni, mezzo secolo…

Le 76 puntate delle sei edizioni di Zelig in prima serata sono state viste mediamente da 7.322.000 persone a puntata, per uno share medio ponderato del 29.0%! Naturalmente i dati si riferiscono alla totalità del pubblico, se restringiamo agli “attivi” (15-64) siamo intorno al 35% di share medio ponderato. Anche qui non troviamo paragoni: come Zelig nessuno mai! Perché? Perché lavoriamo sul comico da moltissimi anni. Con amore, passione, serietà, credibilità, professionalità. E rispetto verso gli artisti, chi opera al nostro fianco, lo spettacolo, il pubblico.

Un’ultima considerazione. Di solito i varietà tendono a stufare: partono col botto poi pian pianino si spengono, al contrario dei reality che aumentano verso la conclusione. Le ultime 6 puntate delle 15 di quest’anno hanno avuto questi ascolti: 10^ 7.853.000; 11^ 8.579.000; 12^ 6.927.000; 13^ 7.232.000; 14^ 7.565.000; 15^ 7.448.000.
E’ stato davvero un anno eccezionale. L’ultima in ordine di tempo di serie di esperienze bellissime. Sappiamo che molti di voi ci hanno seguiti. Grazie. Ci rivediamo presto!”