Controlla le tue mani e se noti questi segni corri dal medico: sono sintomo di una sindrome molto seria

Se hai notato sulle tue mani questi segni allora corri dal medico: possono essere sintomo di una sindrome seria.

Non pensare che sia una cosa temporanea o che le tue mani possano avere solo un brutto aspetto. Alcuni segni possono essere rivelatori di una sindrome decisamente preoccupante: ecco di cosa si tratta.

Possibili s3egni di una malattia sulle mani
Controlla se hai questi segni sulle mani – smemoranda.it

Se guardi attentamente le tue mani e noti la presenza di alcuni segni anomali allora potresti aver sviluppato una sindrome particolare: ecco di cosa si tratta. Sappi che il corpo non mente mai quindi se noti qualcosa di strano è il caso di rivolgerti a un medico curante per capire il problema reale.

Se hai questi segni sulle mani potresti avare una patologia molto seria: ecco cosa devi notare

Molto spesso il corpo ci manda segnali per farci capire che qualcosa non va. Capita di frequente che sia proprio la pelle a manifestare esternamente un malessere che riguarda anche gli organi interni. Non a caso la pelle rappresenta l’organo più esteso e la prima barriera contro batteri e agenti patogeni.

Le mani ad esempio possono indicare la presenza di una sindrome, ma solo se notiamo su di esse si manifestano questi segni. Al di là di quelli che possono essere i singoli problemi localizzati, ci sono segnali che indica una precisa condizione patologica: ecco di cosa si tratta.

segni sulle mani sindrome
Se noti questi segni sulle mani corri dal medico-smemoranda.it

Stiamo parlando della sindone di Raynaud ovvero un disturbo che riguarda la circolazione del sangue nelle estremità del corpo, quindi mani e piedi. Questa condizione è caratterizzata da contrazioni improvvise di arteriose e capillari. Porta alla riduzione del sangue agli arti e spesso si associa a cambi frequenti del colore della pelle e a una sensazione di freddo.

Quando questa patologia di manifesta, nelle zone della pelle interessata il colore passa da rosa a bianco, e poi al blu. A causare il cambiamento di colore è la mancanza di ossigeno. Quando l’attacco è finito le mani diventano rosse di nuovo, segno che la circolazione sta tornando ad essere regolare. Altri sintomi che comunemente riguardano questa sindrome sono le dita fredde, la sensazione di intorpidimento e dolore.

Queste sensazioni si possono estendere anche ad altre estremità oltre le mani e i piedi ovvero al naso, alle labbra, alle orecchie e in alcuni casi ai capezzoli. Per curare questa malattia bisogna capirne la causa. Se dipende dallo stress allora basta evitare sbalzi di umore eccessivi, ma se si tratta di una malattia autoimmune allora è il caso di ricorrere al medico.

Impostazioni privacy