Google Maps, 3 trucchi che devi conoscere prima di un viaggio: uno può salvarti

Usare Google Maps è molto più utile con questi 3 trucchi, uno dei quali può essere davvero molto importante.

Fedele compagno di viaggio, Google Maps ci indica la direzione da seguire non solo per lunghi tragitti, ma ogni volta che non sappiamo bene dove andare. Usare questa applicazione ormai è diventata un’abitudine comune, un elemento fondamentale negli spostamenti.

3 trucchi per usare Google Maps
3 trucchi importanti ed utili su Google Maps – Foto Canva – smemoranda.it

Google Maps regala sicurezza, la certezza di poter raggiungere in autonomia tutte le mete in cui ci si deve recare. Non si può più prescindere dal suo utilizzo e sempre più questa app si arricchisce di nuove funzioni per garantire un’efficacia sempre maggiore e sempre più comodità nell’esperienza del viaggio. Altre funzioni sono già presenti ma molti non le conoscono. Ad esempio, ce ne sono 3 poco note, che però bisogna assolutamente conoscere perché sono davvero molto utili.

I 3 trucchi di Google Maps che agevolano il viaggio

Si può vivere lo spostamento in modo ancor più sicuro e confortevole mettendo in pratica 3 semplicissimi trucchetti per adoperare Google Maps al meglio delle sue funzioni. L’app non serve solo a dare le indicazioni di direzione, ma anche per individuare luoghi come ristoranti o monumenti nella zona in cui si va.

come usare al meglio Google Maps
I trucchi per usare al meglio Google Maps – Foto Canva – smemoranda.it

Per rendere più facile la ricerca di attrazioni e punti importanti da visitare in un luogo definito il primo trucco consiste nel salvare i luoghi preferiti con le emoji. Ad esempio per identificare i punti di interesse da vedere in una città basta cliccare su “Salvati” e creare un nuovo elenco in cui inserire tutti i luoghi che si intende visitare, come ristoranti o chiese. Per fissare l’elenco lo si può nominare con una emoji.

Un altro trucco molto utile serve per risparmiare la batteria del cellulare. Bisogna impostare il tema scuro nell’app e andando su “Impostazioni” e attivando la modalità buio. Con questo metodo si riduce il consumo di batteria durante la navigazione e facilita la lettura dello schermo in determinate condizioni di luminosità che contrastano con la luce forte.

Infine c’è il terzo trucco che è il più utile e può diventare davvero essenziale. Si tratta di scaricare la mappa della zona in cui si intende andare in modalità offline. In questo modo sarà consultabile anche in mancanza di connessione ad internet che può sempre verificarsi per molteplici motivi. La meta potrà essere raggiunta comunque e questo garantisce una maggior sicurezza soprattutto in luoghi sconosciuti o dove non si parla la lingua del posto.

Sfruttare al massimo le potenzialità di Google Maps è un gioco da ragazzi e con questi semplici trucchetti la vita in viaggio può essere più semplice, sicura e vissuta ancor più pienamente.

Impostazioni privacy