I libri per le vacanze: ecco quelli che ricorrono più spesso e perché

Arriva sempre per gli studenti il momento delle vacanze tanto attese, ma con esse arriva anche il momento dell’assegnazione dei compiti. Sempre gli stessi da 40 anni.

Iniziare i ragazzi alla lettura non è cosa da poco, il compito dei professori è davvero arduo, poiché è raro che da bambino si abbia il seme già piantato. Negli ultimi tempi tuttavia, i genitori hanno iniziato a comprendere la grande importanza di questa attività, che può anche essere condivisa e che svolge i suoi benefici sotto più punti di vista. Studi da ogni dove ci dimostrano infatti che i bambini, grazie alla lettura, sviluppano il linguaggio, ampliano il lessico, imparano la grammatica e l’ortografia, sviluppano l’immaginazione e non ultimo, aprono la mente.

ragazzi che leggono
Letture estive: anche quest’anno gli stessi titoli – Smemoranda.it –

Si tratta dunque di una delle attività più importanti in assoluto e per i ragazzi delle medie e superiori dovrebbe essere all’ordine del giorno avere un libro da leggere con sè. La scelta è davvero ampia oggi, c’è una varietà di generi infinita, dispositivi di qualunque tipo e accesso alla cultura sconfinato. Perfino i Bonus sono rivolti agli studenti e all’implemento della loro cultura. Non ci sarebbero confini, se poi non ci fosse la scuola ed il suo metodo alquanto obsoleto di insegnare.

Da quarant’anni gli stessi titoli assegnati dalla scuola da leggere in vacanza

Ogni anno, quando si avvicinano le vacanze, stranamente tornano in classifica di vendita di libri sempre gli stessi titoli, capisaldi della letteratura italiana, sintomo che in quarant’anni poco è cambiato nelle scuole, quasi nulla. A partire dal bellissimo classico di Pirandello Il fu Mattia Pascal, interessantissimo per il suo personaggio ambivalente, alla Coscienza di Zeno di Italo Svevo, si passa per autori più viscerali come Sciascia o Verga.

ragazzi letture estive
Letture estive per ragazzi – Smemoranda.it –

Come dimenticare in questa disamina, e di grandissima attualità, Se questo è un uomo di Primo Levi o le opere di Pavese. Libri che si tramandano di casa in casa, generazione in generazione, senza mai sincerarsi se poi qualcuno li abbia mai effettivamente letti o ne ricordi qualcosa. Altro baluardo della letteratura sono senz’altro le opere di Italo Calvino: Il Barone Rampante, il Cavaliere Inesistente e il Visconte Dimezzato costituiscono la triade perfetta dalle medie alle superiori.

Alla luce dei titoli appena citati, ma anche di altri compresi nell’elenco di ogni scuola, sarebbe forse il caso di fare qualche riflessione. Nonostante la grandiosità dei temi trattati e della valenza di questi classici, in alcuni casi sarebbe meglio riconsiderarli alla luce della maturità dei ragazzi che, indubbiamente superiore per alcune questioni, è purtroppo nettamente inferiore in altre. Grazie alla vastità di scelta che abbiamo oggi, si potrebbe cambiare con qualcos’altro, che potrà essere benissimo ripreso in età adulta, quando si avranno gli strumenti per apprezzare tali opere.

Impostazioni privacy