Per le famiglie in difficoltà arriva la casa gratis: approfitta dell’iniziativa senza precedenti

Importanti aiuti per le famiglie in difficoltà: arriva la casa gratis: l’iniziativa è senza precedenti. Tutto ciò che c’è da sapere.

Durante i momenti di criticità più acuti del nostro paese sia le comunità locali che la Chiesa hanno svolto un ruolo molto importante nel sostenere le famiglie più in difficoltà. Si tratta di un importante impegno solidale che si è manifestato mediante innumerevoli iniziative.

Case gratis per le famiglie in difficoltà
Famiglia, arrivano gli aiuti per chi è in difficoltà (smemoranda.it)

Sia la Chiesa che le comunità si sono sempre mosse nell’organizzare raccolte fondi e cibo, mentre frequentemente le parrocchie aprono le loro porte a tutti i membri che ne hanno bisogno. Questo importante spirito di solidarietà è da sempre un pilastro e simbolo di unione e collaborazione.

Casa gratis per le famiglie in difficoltà, come funziona

Importanti novità da parte del Comune di Faenza che ha inaugurato due appartamenti ristrutturati grazie ai ai fondi devoluti alla Caritas. I due immobili saranno destinati alle famiglie in difficoltà le cui case sono risultate essere inagibili subito dopo il terribile alluvione.

Mentre, per quanto riguarda il terzo progetto, quest’ultimo prevede la ristrutturazione di altri tre appartamenti nella parrocchia di San Domenico. Questi offriranno accoglienza a nove persone e i lavori avranno inizio subito dopo che sarà completato l’aspetto burocratico. Si tratta di una importante donazione, che si aggira intorno al milione di euro, e che riguarda tutte le zone colpite dall’alluvione.

Faenza, appartamenti della Diocesi
Interventi della Diocesi di Faenza per famiglie bisognose (smemoranda.it)

Grazie a questo denaro è stato possibile avviare innumerevoli interventi nella diocesi di Faenza. Come si menzionava precedentemente, i due appartamenti sono stati ricavati dai locali edilizi delle chiese di Sant’Ippolito e di San Savino. Le famiglie in difficoltà potranno iniziare a beneficiarne in comodato d’uso gratuito. Lo scopo di questo importante progetto è proprio quello di destinare gli immobili anche per il futuro a chi si troverà in caso di bisogno.

Il primo appartamento sarà occupato dalla famiglia nel giro di una settimana, mentre il secondo è ancora in via di destinazione. All’emozionante cerimonia di inaugurazione non solo era presente il vescovo Mario Toso ma anche il direttore della Caritas italiana e il direttore della Caritas di Faenza. Quest’ultimo è intervenuto ringraziando il Banco BPM che ha permesso tempestivamente di poter rispondere ai bisogni delle famiglie in difficoltà.

In questo modo, ossia ristrutturando gli immobili, è stato possibile dare un aiuto concreto alle famiglie colpite dal terribile alluvione. Si tratta di un’importante e concreto segno di solidarietà che è stato dimostrato al territorio di Faenza in seguito agli eventi nefasti.

Impostazioni privacy