Redditometro, finisce tutto sotto la lente d’ingrandimento: cosa succede se l’Agenzia delle Entrate rileva un’irregolarità

Non si parla che di redditometro: ma che cos è e come funziona, ecco cosa controllerà l’Agenzia delle Entrate.

Un nuovo strumento a disposizione dell’Agenzia delle Entrate per abbattere l’evasione fiscale: ecco cosa verrà controllato e a cosa fare attenzione per non avere guai con il Fisco. Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova misura economica e di controllo fiscale: il redditometro.

cos'è il redditometro e come funziona
Redditometro, finisce tutto sotto la lente d’ingrandimento-Smemoranda.it

Il redditometro è senza dubbio l’argomento del momento e i contribuenti, smarriti di fronte a questo nuovo strumento, si pongono molte domande. L’Agenzia delle Entrate infatti potrà effettuare controlli fin dai redditi del 2016 tenendo conto di una serie di fattori. Ma cosa verrà analizzato? Ecco tutto quello che c’è da sapere e a cosa fare attenzione.

Redditometro, lo strumento dell’Agenzia delle Entrate: ecco cosa sarà controllato e da quando

Secondo il nuovo redditometro, l’Agenzia delle Entrate potrà verificare ogni movimento economico. Non solo stipendi, entrate ed uscite di valore, ma anche medicinali, visite, spese per piante, insomma c’è davvero tutto al vaglio dell’amministrazione. L’analisi partirà dal 2016 infatti l’agenzia leggerà i redditi e chiederà ai contribuenti spiegazioni. I contribuenti avranno comunque la possibilità di difendersi mostrando che il reddito dipende anche da risparmi accumulati negli anni e similari. L’elenco a cui però l’Agenzia potrà appellarsi è davvero lungo. Al vaglio saranno tutte le tipologie di spese quindi anche il consumo di bevande, alimenti, abbigliamento e calzature.

cosa controlla il redditometro
Cosa succede se l’Agenzia delle Entrate rileva un’irregolarità-smemoranda.it

Si prenderanno in considerazione anche le spese per mutuo, affitto, acqua, condominio e manutenzione dell’immobile. Gli investimenti saranno presi in esame, dalle azioni ai francobolli all’oro. Ci sono poi le spese per l’energia che saranno analizzate e quelle per i collaboratori domestici. Anche le spese per la salute verranno prese in analisi dal redditometro quindi visite mediche, ma anche medicinali.

Si prenderanno in considerazione anche le spese per l’assicurazione, il pagamento del bollo, i costi di manutenzione e le spese per il trasporto pubblico. Sotto la lente di ingrandimento dell’Agenzia delle entrate passeranno anche le spese per l’acquisto di smartphone, libri scolastici, corsi, master, studi all’estero e affitti universitari. Quindi anche le spese per la formazione dovranno trovare una spiegazione. I contribuenti dovranno fare attenzione anche agli assenti al coniuge, a quanto spendono per recarsi dal barbiere, dall’estetista o per acquistare prodotti di bellezza. Insomma nulla sarà lasciato al caso dal Fisco e la possibilità di difendersi dovrà essere comunque provata.

Impostazioni privacy